Migliori taglieri in legno

Casa

taglieri in legnoLa cucina è il regno indiscusso dei cuochi di casa.

Ma ogni cuoco che si rispetti ha bisogno di tutta una serie di accessori, per poter dare il meglio di sé.

Tra questi ci sono i taglieri in legno. Per la loro realizzazione possono essere utilizzati vari tipi di legno, come il faggio ed il bamboo, anche se quelli più classici in assoluto sono quelli ricavati dal legno di ulivo, intramontabile e bello, anche se più costoso.

Continua a leggere e avrai tutte le dritte che ti serviranno per acquistare il miglior tagliere per pizza o per salumi.

Di seguito potrai scegliere i migliori taglieri in legno su Amazon.it

Kesper 23403 - Taglieri in legno d'acacia, 6 pz
  • Tagliere per la colazione in legno di acacia certificato FSC
  • Elevata resistenza al taglio in legno duro, incollato
BRON COUCKE So Apero - Affetta-salame a ghigliottina, ideale per...
  • Questa affettatrice è l'utensile ideale per affettare salumi e...
  • Preparate i vostri antipasti senza una goccia di sudore. Realizzata in...
T&G Woodware - Tuscany - Tagliere rettangolare grande, con incavi...
  • Fatto di legno natuale di acacia
  • Facile da pulire, è sufficiente un panno umido
Relaxdays Tagliere in Bambù 56 X 38 X 5 cm
  • Grande tagliere per la vostra cucina - basta con piccole taglieri, da...
  • Elegante e funzionale - si adatta, grazie alla grana naturale, non...
The Rustic Dish - Tagliere rustico in legno d'olivo, 30 x 15 x 2...
  • Bellissimo tagliere Artisan in stile rustico. Molto comodo per...
  • Con meravigliose venature ben visibili. Ricavato da un solo pezzo di...

Come scegliere un tagliere in legno

Per scegliere, tra gli svariati modelli di taglieri in legno quello che sia davvero la versione più adatta a te, ci sono alcune caratteristiche che dovrai andare a valutare.

Infatti in commercio ne troverai di versioni professionali ed altre dai design particolari. Ce se sono poi di rotondi e di rettangolari, per non parlare poi dei materiali che sono davvero moltissimi. Saranno tutti quanti questi aspetti e il marchio, che andranno poi a riflettersi sui prezzi dei vari prodotti, tra i quali potrai andare a scegliere.

I materiali

Il legno, la plastica, il bamboo, la gomma, il silicone ed il vetro sono solo alcuni dei materiali con i quali si possono andare a realizzare dei taglieri.

Per la polenta, ad esempio, necessita l’uso di una versione in legno.

Nella ristorazione avrai spesso notato come sono queste le versioni utilizziate per servire le carni; ne esistono infatti delle apposite versioni per carni e per salame.

Il legno è un materiale particolare, che permette di tenere alla larga l’umidità ma che però può essere attaccato dai batteri. Se sceglierai un tagliere di questa tipologia ti servirà anche dell’olio per trattamento, infatti ne non curati a dovere si andranno a rovinare e deformare.

Ti ricordo inoltre che non devi mai lasciare un tagliere in legno in acqua e ancora meglio sarà conservarlo appeso. Il miglior legno per un tagliere resta sempre quello di olivo.

Un altro tipo di legno particolare è quello di bambù, che viene definito come la versione antibatterica per eccellenza, anche se ci sono alcuni studi che non sembrano pensarla allo stesso modo. Il vantaggio del bambù è legato alla sua estrema flessibilità.

La forma

Come già visto per i materiali, anche la forma dei taglieri può essere molto varia.

Quello tondo è di certo quello più classico, che spesso viene usato per servire taglieri di affettati e formaggi e per portare a tavola una pizza appena sfornata. Sono molto utilizzati, specialmente nel campo della ristorazione.

Non è questa però la sola opzione disponibile, infatti ne esistono anche di rettangolari o di quadrati. Sono questi quelli che presentano anche una parte allungata, una sorta di manico, che potrai andare ad utilizzare per spostarlo o per appenderlo.

Se poi sei invece alla ricerca di qualcosa che sia davvero al di fuori dal comune potrai optare per un tagliere di design e qui la scelta sarà ampia ancora di più. Sarà comunque quello che è l’uso che andrai a farne ad influenzare la tua scelta.

Ci sono infatti anche persone che utilizzano i taglieri più come oggetto di arredo che per quella che sarebbe la loro funzione primaria.

Come curare i taglieri in legno?

Per mantenere il tuo tagliere sempre in ordine e come nuovo, e per andare ad evitare la contaminazione batterica della sua superficie, ci sono alcune piccole regole che dovrai andare a seguire.

Per prima cosa non metterlo mai in lavastoviglie, perché rimanere per troppo tempo immerso nell’acqua andrebbe a rovinarne la superficie. Se noti che dopo un po’ di tempo la sua superficie si presenta come troppo secca, allora è arrivato il momento di trattarlo con dell’olio minerale; dovrai ripetere il trattamento almeno 5 o 7 volte all’anno.

Inoltre l’olio creerà una barriera contro le infiltrazioni dell’acqua.

Potrai fare questa cura anche usando olio essiccante, olio di papavero, olio di tung o olio di lino.

Ma come fare per capire che è arrivato il momento di trattare il tuo tagliere?

C’è un piccolo trucco che potrai usare.

Con le dita fai cadere delle gocce di acqua sulla sua superficie, se questa scivolerà via allora è tutto ok, ma se così non dovesse essere è il momento di fare il trattamento.

Nel caso però che il tuo tagliere sia già troppo rovinato o se vuoi riportare agli antichi splendori un vecchio tagliere, allora dovrai agire diversamente, usando raschietti e carta vetrata.

Una carta vetrata con una grana da 220 è adatta allo scopo e farà tornare il tuo tagliere come nuovo.

Una volta finito, puliscilo e passa l’olio per chiudere i pori del legno.

Come eliminare gli odori pungenti di taglieri in legno

Se proprio sei deciso e vuoi acquistare un tagliere in legno, allora devi sapere che se lo utilizzerai con alcuni alimenti questi potrebbero impregnarne la superficie, con i loro odori.

Aglio, cipolla e pesce sono quelli che ti creeranno i maggiori problemi, per eliminarli. Ci sono però dei rimedi naturali che potrai utilizzare. Vediamoli insieme:

  • Il succo di limone, strofinato sul tagliere, andrà ad eliminare anche gli odori più pungenti e soprattutto darà al legno un odore di fresco e di pulito
  • L’aceto, diluito in acqua e spruzzato su tutta la superficie del tagliere, è l’ideale per una pulizia quotidiana
  • Sale grosso e bicarbonato di sodio, se strofinati in modo uniforme sulla superficie del tagliere, e lasciati poi riposare per qualche minuto, sono un toccasana per il legno. Risciacqua il tutto e avrai eliminato ogni cattivo odore dal tuo tagliere

Meglio un tagliere in legno o uno in plastica?

La più comune alternativa ai taglieri in legno è quella offerta dalle versioni in plastica.

I primi sono di certo i più belli, ma anche quelli che hanno bisogno di più cura e che sono maggiormente soggetti all’attacco dei batteri.

Per le versioni in plastica, per una pulizia approfondita, sono sufficienti solo del sapone ed una spugnetta e inoltre possono essere anche lavati in lavastoviglie. Ne perde però l’aspetto estetico.

Andiamo adesso a conoscere meglio, attraverso le recensioni, alcuni modelli di taglieri in legno.

Tagliere in faggio

Per la tua cucina c’è questo modello di tagliere extra large, realizzato con legno di alta qualità. Per la sua realizzazione è stato utilizzato del legno di faggio. Lungo tutti e quattro i lati del tagliere è presente un piccolo solco, che serve da scolo per tutti i liquidi che si sprigioneranno dagli alimenti che andrai a tagliare. L’aspetto è molto semplice ed è ottimo per tagliare salame e formaggi, ma vista la grandezza, anche per impastare.

Tagliere in legno con raccogli-succo e scanalato – Tagliere...
  • ✔ QUESTO SI, CHE È UN TAGLIERE -Il tuo tagliere è troppo piccolo,...
  • ✔ UN TAGLIERE ADATTO ALLE ATTIVITÀ QUOTIDIANE - Abbiamo fabbricato...

Tagliere in bamboo

Questo modello di tagliere è stato realizzato utilizzando del bambù. È molto ampio e funzionale. Il suo colore è molto elegante e naturale e si adatta ad ogni tipo di cucina. Lungo il bordo è presente una scanalatura che ha lo scopo di raccogliere i fluidi che fuoriusciranno dagli alimenti tagliati, ma che sarà utile anche per raccogliere le briciole di pane. La sua superficie è particolare e non va a rovinare il filo dei coltelli. Una volta posizionato rimane ben saldo sul piano di appoggio.

Relaxdays Tagliere in Bambù 56 X 38 X 5 cm
  • Grande tagliere per la vostra cucina - basta con piccole taglieri, da...
  • Elegante e funzionale - si adatta, grazie alla grana naturale, non...

Tagliere da cucina in legno bamboo

Se vuoi un tagliere in bambù, materiale naturale, bello e molto funzionale, allora questo è il prodotto per te. Le sue dimensioni sono ampie e ti permetteranno di tagliare con tranquillità anche grandi quantità di cibo. Nella parte lunga è presente un aggancio, che ti permetterà di bloccarlo al tuo piano di appoggio. Anche la sua pulizia è facile, e ti basterà di passarlo sotto il getto dell’acqua. Evita di immergerlo nell’acqua perché il legno potrebbe rovinarsi e andare a creparsi.

Tagliere da Cucina in Legno Bambu' 45x35 cm per tagliare tritare...
  • di dimensioni generose, realizzati con bambù ecologico
  • La lavagna misura 450 X 350 x 45 cm

Set taglieri da cucina in bamboo

Quando un solo tagliere non basta, ci sono i kit. Questo ne contiene addirittura 4, di diverse dimensioni. Sono realizzati in bambù e sono forniti con un apposito sostegno, che ti permetterà di riporli ottimizzando lo spazio occupato. Una particolarità della loro superficie è che questa si presenta come bicolore. Per quanto riguarda la forma, questi sono rettangolari, con i bordi arrotondati. È la loro linea che li rende adatti anche per essere utilizzati come vassoi per salumi, formaggi o pizza al trancio.

Tagliere con corteccia in ontano

Questo prodotto è molto particolare. Ha la corteccia attorno alla parte dove verrà appoggiato il cibo, quindi molto grezzo e dal gusto naturale. Lo troverai disponibile in 4 diverse dimensioni, dalla S alla XXL. Il legno utilizzato per realizzarlo è l’ontano. Anche se potrai utilizzarlo per tagliare i tuoi cibi, la sua particolare estetica ne fa un oggetto adatto anche come vassoio.

tagliere corteccia ontano 50-59x20x1,8cm
  • in legno di ontano forma ovale misure: 50-59 x 20 cm - h 1,8

Tagliere particolare con porta bicchiere

Si tratta di un set di due taglieri in legno di faggio. Il loro particolare design richiama a quelle che sono delle tessere di un puzzle. Oltre che essere un tagliere ed un vassoio porta vivande, ha anche un pratico alloggiamento per trasportare un bicchiere. Un’altra sua particolarità è che potrai andare ad aumentarne le dimensioni, semplicemente andando ad unire insieme le tessere.  In pratica potrai avere un tagliere grande, ma con l’ingombro, nella tua credenza, di uno piccolo.

"Puzzle Wood" Set 2 Taglieri in legno
  • Misura singolo tagliere: cm 30 x 1,6 X 21
  • Materiale: legno Faggio

Lascia un commento:

Leave a Comment: