Qual è il miglior trapano a colonna? – Recensioni, opinioni, guida e prezzo del 2019

Fai Da Te & Tempo Libero

trapano a colonnaPer gli amanti del fai da te, che desiderano lavorare in modo preciso, anche quando si tratta di praticare solo dei fori, c’è il trapano a colonna.

Questo particolare macchinario è utilizzato anche dagli orologiai, dagli orafi, ma anche da chi lavora le pietre dure o più semplicemente dagli hobbisti.

Esteticamente si presenta come uno strumento che si sviluppa in altezza, con una base da fissare al tavolo di lavoro.

Sono molti i materiali sul quale potrai andare ad utilizzarlo, come il metallo, il legno, la carta, il ferro, il vetro e anche il marmo. In questa guida troverai tutte le informazioni necessarie che ti guideranno nella scelta del modello migliore disponibile in commercio.

Miglior trapano a colonna
Einhell 4250590 BT-BD 701T Trapano a Colonna, 630 W
Scheppach, Trapano a colonna DP16SL, 0,55 kW, 230 V, 50 Hz,...
Proxxon 27110 - Microfresa MF 70
Vigor VTC-350 1/2Hp Trapano a Colonna da Banco, Piccolo, 1.5 mm
FERM TDM1026 - Trapano a colonna - 350W – 13 mm - Velocità...
Foto
Einhell 4250590 BT-BD 701T Trapano a Colonna, 630 W
Scheppach, Trapano a colonna DP16SL, 0,55 kW, 230 V, 50 Hz,...
Proxxon 27110 - Microfresa MF 70
Vigor VTC-350 1/2Hp Trapano a Colonna da Banco, Piccolo, 1.5 mm
FERM TDM1026 - Trapano a colonna - 350W – 13 mm - Velocità...
Valutazione
Prezzo
192,48 EUR
183,51 EUR
284,00 EUR
88,40 EUR
119,56 EUR
Miglior trapano a colonna
Einhell 4250590 BT-BD 701T Trapano a Colonna, 630 W
Foto
Einhell 4250590 BT-BD 701T Trapano a Colonna, 630 W
Valutazione
Prezzo
192,48 EUR
Miglior trapano a colonna
Scheppach, Trapano a colonna DP16SL, 0,55 kW, 230 V, 50 Hz,...
Foto
Scheppach, Trapano a colonna DP16SL, 0,55 kW, 230 V, 50 Hz,...
Valutazione
Prezzo
183,51 EUR
Miglior trapano a colonna
Proxxon 27110 - Microfresa MF 70
Foto
Proxxon 27110 - Microfresa MF 70
Valutazione
Prezzo
284,00 EUR
Miglior trapano a colonna
Vigor VTC-350 1/2Hp Trapano a Colonna da Banco, Piccolo, 1.5 mm
Foto
Vigor VTC-350 1/2Hp Trapano a Colonna da Banco, Piccolo, 1.5 mm
Valutazione
Prezzo
88,40 EUR
Miglior trapano a colonna
FERM TDM1026 - Trapano a colonna - 350W – 13 mm - Velocità...
Foto
FERM TDM1026 - Trapano a colonna - 350W – 13 mm - Velocità...
Valutazione
Prezzo
119,56 EUR

Come scegliere il miglior trapano a colonna

Prima di acquistare un trapano a colonna, è necessario che tu conosca le sue principali caratteristiche, per capire quali sono quelle che per te sono più importanti, e che non dovranno mancare nel tuo trapano.

Dovrai valutare con attenzione la sua tipologia, la potenza, la profondità di arresto, il peso, la possibilità di regolare la velocità, la facilità di manutenzione e la presenza di accessori, aspetti questi che si rifletteranno poi sul suo prezzo finale. Ma andiamo insieme a conoscerli meglio.

  • Non esiste un solo tipo di trapano a colonna, si vanno infatti a dividere tra trapani da pavimenti e modelli da banco. Il primo è quello più indicato per lavori di tipo professionale, a causa del fatto che permette di utilizzare un numero più ampio di accessori. Le versioni da banco sono il tipo più economico, adatto per il fai da te. Hanno dimensioni più ridotte, ma sono anche meno performanti dei primi
  • La profondità di arresto. La sosta di profondità è un meccanismo che permette di ottenere fori con una profondità uniforme. Questa sarà quindi molto utile se andrai ad utilizzare il trapano per praticare molti fori, che devono avere tutti una profondità costante. I trapani con questa caratteristica sono quelli consigliati a chi lo utilizzerà per lavori di precisione.
  • La potenza. Questo aspetto è importante, soprattutto in relazione al materiale che avrai intenzione di forare. Le versioni più potenti sono quelle che non avranno difficoltà a lavorare anche su materiali duri come il metallo o la pietra.
  • Il peso. Durante il funzionamento il trapano svilupperà una forza centrifuga, che creerà a sua volta delle vibrazioni, soprattutto quando la punta del trapano ruoterà a velocità elevate. Per questo motivo è fondamentale che la struttura del trapano sia il più stabile possibile, quindi più pesante. Al contrario le unità più leggere, saranno sì facili da spostare, ma non altrettanto stabili.
  • Regolazione della velocità. I modelli di trapano più completi ti offrono la possibilità di regolare la velocità del mandrino. Infatti per la lavorazione del metallo ne è consigliata una lenta, mentre per il legno è meglio andare più veloci. I modelli migliori sono quelli che hanno una regolazione compresa tra i 500 ed i 4000 RPM
  • Presenza di accessori. Controlla sempre quali sono gli accessori forniti nel kit di base del trapano. Di solito ci sono i morsetti di pressa, per fissare il lavoro, e accessori per la levigatura, per fresare, per filettare e per altri lavori.
  • Facilità di manutenzione. Questo aspetto non va mai sottovalutato. Con l’uso parti del trapano potrebbero rovinarsi e deve essere agevole riuscire a trovare i pezzi di ricambio, in tempi rapidi e senza doversi necessariamente appoggiare a personale qualificato per la loro sostituzione.
  • Il prezzo. I trapani di questo genere possono avere prezzi molto vari, ma quello che ti consiglio è di non andare a cercare soltanto i prodotti meno costosi, ma di rivolgerti verso quelli di qualità, indipendentemente dal loro costo, perché solo questi saranno quelli adatti all’uso che vorrai farne.
Sale
Einhell Trapano a Colonna BT-BD 401
130 Recensioni
Einhell Trapano a Colonna BT-BD 401
  • Avanzamento a cinghia per regolazione della velocità su puleggia
  • Albero a forare su cuscinetti

Le tipologie presenti sul mercato

Andiamo a conoscere quelle che sono le varie tipologie di trapano a colonna che troverai disponibili in commercio.

I trapani si dividono in versioni da tavolo e di altre da pavimento, magnetiche e radiali.

  1. I trapani da tavolo sono quelle che si posizionano, con la loro base, sul tavolo di lavoro. Ne esistono anche delle versioni con ruote. Le loro dimensioni non sono particolarmente grandi, aspetto questo che ne renderà facile anche il posizionamento in spazi stretti.
  2. Le versioni da pavimento sono quelle più massicce e potenti. La loro mole permette di ottenere fori degni di un professionista, infatti è proprio l’uso professionale quello per cui sono nate.
  3. I trapani magnetici sono quelli che permettono un’oscillazione maggiore e sono le versioni consigliate per forare il metallo. Riescono a forare anche l’acciaio di 4 cm di spessore. Nonostante la grande potenza, questo trapano non ha dimensioni grandi e si sposta facilmente.
  4. L’ultima tipologia di trapano tra cui poter scegliere il modello adatto a te, è quello radiale.È la versione che permette di avere la massima pendenza e permette di ottenere anche delle perforazioni angolari. Sono il modello più utilizzato da chi lavora con materiali particolarmente lunghi.

 

Si tratta di quattro diverse tipologie, ognuna delle quali si presta allo svolgimento di attività diverse. La tua scelta deve quindi essere guidata da quello che è l’uso che avrai intenzione di fare del trapano.

 

Quali lavorazioni può fare?

Sono molte le cose che potrai fare utilizzando un trapano a colonna.

Gli hobby sono il primo campo che viene alla mente, ma devi sapere che esistono anche trapani per liuteria e modellismo. Per utilizzare il trapano ti sarà sufficiente posizionare il pezzo da forare sulla sua base metallica e procedere poi con la foratura, utilizzando lo strumento adatto. Ci sono però degli accorgimenti da fare, prima di procedere con l’utilizzo del macchinario.

La prima è quella di posizionare il trapano su di un piano di appoggio stabile e sicuro, con un po’ di spazio libero intorno, dove andranno a raccogliersi gli scarti di lavorazione.

Togli sempre anelli, bracciali e tutto ciò che possa impigliarsi nel trapano e indossa occhialini protettivi. Guanti protettivi, cappellini e tutto ciò che possa attutire le vibrazioni ti renderà il lavoro più facile e sicuro.

E soprattutto resta concentrato sulla foratura, mentre usi il trapano.

Sale
Einhell 4250590 BT-BD 701T Trapano a Colonna, 630 W
107 Recensioni
Einhell 4250590 BT-BD 701T Trapano a Colonna, 630 W
  • Velocità albero di 220 a 2450 rotazioni in 12 posizioni
  • Inclinazione del piano da -45 ° fino a 45 °

 

A cosa serve un trapano a colonna?

Potrai utilizzare il trapano per tanti tipi di lavorazioni, anche se quella principale resta il forare.

Infatti è questa una particolare tipologia di macchinario che permette di ottenere dei fori precisi, con bordi ben delineati.

Questo ne fa il prodotto migliore per lavori di precisione o per realizzare addirittura dei circuiti stampati. Spesso il trapano viene utilizzato da chi crea mensole o scaffali, dove i fori devono essere precisi al millimetro. Inoltre ti ricordo che potrai utilizzarlo su diverse tipologie di materiali, quindi, se il modellismo è il tuo passatempo preferito, potrai realizzare progetti che saranno sempre perfetti.

 

Come forare con trapano a colonna

Utilizzare un trapano a colonna non è difficile, ma richiede di un po’ di attenzione, per evitare di sbagliare o peggio ancora di farti male.

Se dovrai utilizzarlo per forare del metallo inizia lubrificando sia la punta del trapano che la parte che hai intenzione di forare. Una volta fatto sarai pronto per usare il trapano.  Le fasi da seguire, per ottenere una foratura da 10 e lode, sono:

  • Praticare una punzonatura nel punto dove dovrai forare il metallo, per dare un invito alla punta stessa, utilizzando un bulino
  • Posiziona adesso il pezzo di metallo sulla base del trapano e fissalo bene con dei morsetti, per evitare che si muova mentre starai lavorando
  • Inizia a forare, ad una velocità bassa per i fori piccoli, ed una maggiore per quelli di diametro maggiore
  • Nel caso in cui il foro di uscita dovesse essere impreciso, potrai migliorarne i bordi ruotando al suo interno una punta di diametro maggiore
  • Per praticare un foro di grandi dimensioni potrai realizzarne di vari e piccoli, uno vicino all’altro, e poi tagliare i loro diaframmi, oppure utilizzare una punta a tazza
  • Rifila i bordi utilizzando una lama di ferro

 

Come sostituire il mandrino del trapano a colonna

Con l’utilizzo le parti del trapano si usurano, oppure possono rompersi, ed è necessario andare a sostituirle.

Una di queste è il mandrino. La sua sostituzione è semplice e potrai farla anche da solo. Per prima cosa inizia togliendo la vite al centro del mandrino. Ti sarà sufficiente allentare le ganasce e inserisci al suo interno il cacciavite; ruota poi la vite in senso orario. Alle volte potrà capitare che la vite sia bloccata e ti serva un po’ più di tempo per liberarla.

Potrai rimuovere a mano il mandrino o usare una chiave a brugola e una mazza per sbloccarlo in un modo un po’ più violento. Un’alternativa al cacciavite tradizionale può essere un avvitatore elettrico, ma posizionato in folle. Una volta che sarai pronto per montare il pezzo nuovo, applica del liquido frenafiletti sulla vite.

Adesso rimonta il mandrino e sei pronto per usare di nuovo il tuo trapano. Alcuni trapani montano dei mandrini di forma conica. In questo caso per rimuoverlo ti servirà un cuneo con due bracci, che sia di dimensione maggiore del mandrino stesso. Per far ruotare il cuneo utilizza un martello.

 

Dove comprare un trapano a colonna

Una volta deciso quale è il modello di trapano che fa al caso tuo è arrivato il momento di passare all’azione e di procedere con l’acquisto.

Trovare in commercio questo tipo di prodotto non è difficile, infatti si vendono nei negozi che si occupano di macchinari per il fai da te e per l’edilizia.  Quasi sempre le persone si affidano a prodotti nuovi, ma c’è una valida alternativa, se desideri avere un trapano di alta qualità, ma che è fuori dal tuo budget, cioè rivolgerti verso il mercato dell’usato.

Acquistare un prodotto usato necessita però di particolari attenzioni, infatti il trapano sarà stato usato e potrebbe presentare dei problemi, legati all’usura. Un consiglio che posso darti è di vedere di persona l’oggetto prima di acquistarlo, ancora meglio se potrai vederlo al lavoro. Sarà facile capire se c’è qualcosa che non va, infatti potrai notare anomalie nei risultati o peggio ancora sentire strani rumori mentre il macchinario è in uso.

Nel caso in cui si tratti di un usato di qualità, potrai risparmiare un bel po’ di soldi, anche se un trapano nuovo è quello che consiglio a chi non se la sente di rischiare e vuole andare sul sicuro.

FERM TDM1026 - Trapano a colonna - 350W – 13 mm - Velocità...
11 Recensioni
FERM TDM1026 - Trapano a colonna - 350W – 13 mm - Velocità...
  • Numero di velocità regolabili: 5 (500, 890, 1400, 1900, 2500/min-1)
  • Dotato di testa del mandrino dentata per il fissaggio sicuro dei...

Da cosa è composto un trapano a colonna professionale?

I trapani a colonna sono prodotti complessi, che si compongono di vari elementi, tutti ugualmente importanti per il corretto funzionamento del macchinario.

Per capirne meglio il funzionamento vediamo i principali. I modelli professionali e non solo, si compongono di:

  • Una base centrale, per fissare il macchinario direttamente al banco di lavoro. Questo potrà essere posizionato o su di un tavolo oppure direttamente sul pavimento, in base alla tipologia di trapano
  • Da questa base si innalza la colonna del trapano, dal quale il macchinario prende il nome. È questa una delle parti più importanti di tutto il prodotto
  • Alla base della colonna c’è poi il banco di lavoro vero e proprio, dove appoggerai il materiale da vorrai andare a forare o a lavorare in altro modo. È su di questo che si fissano le morse, per evitare che il pezzo in questione possa muoversi. La fase di fissaggio è importante, infatti fissare il materiale da lavorare in modo saldo, ti permetterò di evitare di rovinarlo o peggio di farti male. Le morse possono essere comprese nel kit di base fornito insieme al trapano oppure acquistate separatamente
  • Ai lati della colonna ci sono poi i vari accessori del trapano, tra i quali potrai scegliere quello più adatto all’operazione da compiere.

Se la parte esterna del trapano è piuttosto semplice, il cuore del macchinario, quello che gli permette di funzionare, è più complesso e si articola in:

  • Meccanismo ad ingranaggi, che permette di funzionare a trapani ad avanzamento automatico. Sono questi i sistemi ci funzionamento che permettono di utilizzare punte di dimensioni maggiori
  • Meccanismo a cinghie, usato da trapani ad avanzamento manuale, quindi da utilizzare con punte dalle dimensioni più piccole

Quindi le parti che fanno parte di un motore di un trapano sono:

  • Il motore, che, attraverso le cinghie o gli ingranaggi trasmette al mandrino l’energia necessaria per muoversi
  • Il mandrino, che si può definire come l’albero rotante, la parte più importante di tutto il trapano
  • Connesso al mandrino c’è il timone, che è quella parte che permette al trapano di fare il suo classico movimento rotatorio

Non preoccuparti, pensando alle tante parti di cui si compone il tuo trapano, ogni cosa è stata posizionata nel modo giusto dal produttore e tu non dovrai fare niente altro, se non utilizzarlo per i tuoi piccoli lavori di foratura, levigatura o fresatura. Adesso che sai quali sono i componenti del tuo trapano ti sarà anche più facile capire se qualcosa non funziona in modo corretto e come andare a risolvere il problema.

In caso di rottura potrai anche andare a sostituire il mandrino, senza doverti rivolgere a personale specializzato. Lo avresti mai detto che in un trapano ci sono tutte queste parti?

 

Cosa non deve assolutamente mancare

Un buon trapano non deve mai mancare di alcune caratteristiche.

Una cosa fondamentale per ogni trapano a colonna è la qualità della sua pressa.

Questa deve essere realizzata con materiali ed in modo da garantirne una lunga durata e che permetta di ottenere lavori precisi per lungo tempo. La base di appoggio deve essere snodata e stabile al tempo stesso, in modo da permettere di fissare anche i listelli con sporgenze o forme particolari. La testa del trapano dovrebbe essere in ghisa, che garantisce ottime performance.

La pressa deve avere un mandrino serrato a chiave, migliori rispetto a quelli serrati a mano. Ne esistono anche delle tipologie con mandrini di tipo conico; in questo caso si elimina l’esaurimento e si riesce ad ottenere una perforazione più precisa. Alcuni mandrini sono forniti di meccanismi di espulsione delle chiave, se questa dovesse essere accidentalmente rimasta inserita.

La pressa deve poter essere regolata, in base al materiale sul quale andrà a lavorare; alcuni modelli hanno una tripla puleggia, che permette di selezionare tra 12 diversi tipi di velocità. Molto importante è che il trapano non crei difficoltà in caso di sostituzione di alcuni pezzi e che ci siano centri di assistenza facili da raggiungere.

Quando scegli il tuo trapano assicurati che questo usi una vasta gamma di accessori, cosa che ti permetterà di sfruttarne al meglio tutte le potenzialità; questi possono essere forniti nel kit di base oppure venduti separatamente. Sono le macchine dei produttori specialisti del settore quelle che ti permetteranno di avere delle performance eccellenti, quindi, se il tuo budget te lo permette rivolgi la tua attenzione verso questi macchinari e diffida di quelli di marchi ignoti, che potrebbero crearti non pochi problemi nel caso in cui tu abbia necessità di rivolgerti all’assistenza.

 

Vorrei solo la colonna per il trapano, come sceglierla?

Ci sono casi di persone che non necessitano di un trapano a colonna completo, ma hanno solo la necessità di acquistare la colonna.

Ci sono dei consigli da seguire per andare ad acquistare il modello migliore. Non tutte le colonne sono uguali e ce ne sono alcune che permettono di ottenere risultati ottimi ed altre decisamente meno performanti. Il primo aspetto da valutare, prima di acquistare una colonna per un trapano, sono le sue dimensioni.

La sua altezza deve infatti essere adatta sia al banco di lavoro che al trapano.

Importante è anche la scelta dei materiali, che deve essere quanto più simile agli altri componenti dell’attrezzo, per rendere il tutto il più omogeneo possibile e rendere più semplici eventuali sostituzioni. Dal momento in cui chi è alla ricerca di solo una colonna per il suo trapano, vuole personalizzare al meglio il suo strumento per il fai da te, il mercato dell’usato è un campo dove è indispensabile andare a guardare.

Assemblare le varie parti del trapano richiede però delle conoscenze tecniche, ma se sai come farlo, allora acquistare una colonna per il trapano ti permetterà di risparmiare parecchio.

KWB, Supporto per trapano, 778400, mandrino 43 mm
109 Recensioni
KWB, Supporto per trapano, 778400, mandrino 43 mm
  • Con collo Euro 43 mm.
  • Regolazione della profondità per foratura in serie.

La morsa per il trapano a colonna

Per fissare il materiale sul quale vuoi andare a praticare dei fori, sono necessarie delle morse.

La morsa è fondamentale, perché senza di questa non è possibile andare ad iniziare a lavorare, quindi non si tratta di decidere se acquistarla o no, ma piuttosto di scegliere quale siano il materiale, la forma e le dimensioni migliori. Per prima cosa dovrai andare a scegliere il materiale.

Pensa che questa avrà il compito di tenere fermo il tuo pezzo mentre il trapano vibrerà ed andrà a forarlo, anche al massimo della potenza. Per questo il materiale non deve essere di qualità povera o di un materiale che sia poco resistente o troppo leggero. Le migliori morse sono quelle in ghisa, molto solide e robuste, ed efficaci anche usandole con il trapano a pieno regime e anche per lungo tempo.

Controlla però sempre che le morse siano davvero del materiale dichiarato, perché spesso ci sono strumenti che poco hanno a che fare con il materiale millantato per la loro realizzazione.

La struttura della morsa è il secondo aspetto da verificare.

Questa deve permettere di scaricare la forza del trapano sul banco di lavoro.

Una delle migliori è quella dalla forma a croce, che permette di tutelare la salute di chi sta usando il trapano e anche quella del piano di lavoro. Nei kit di base dei trapani spesso le morse sono comprese, ma se non ti dovessero sembrare adatte per l’uso che vorrai farne, allora acquistane delle nuove.

Quando mi serve un mini trapano a colonna?

Oltre ai trapani a colonna tradizionali, ci sono anche i mini trapani.

Ma quando è meglio usarli?

Per dirti se sia meglio un modello classico o uno piccolo è necessario partire da quello che è l’uso che andrai a farne.

Il mini trapano è più adatto per lavori di rifinitura o per lavori su pezzi di piccole dimensioni.

Inoltre questa tipologia è molto più piccola, in termine di dimensioni, e quindi meno ingombrante, ma comunque completa al tempo stesso. Si tratta ancora di prodotti di nicchia, poco diffusi sul mercato, ma non per questo sono meno performanti, insomma non si tratta di giocattoli, ma di trapani a colonna veri e propri.

Sale
DREMEL 220 Complemento Work Station
144 Recensioni
DREMEL 220 Complemento Work Station
  • Supporta l''utensile in posizione orizzontale per lucidare e levigare
  • Il supporto per utensili integrato e telescopico è adatto a utensili...