Qual è il miglior sgabello per doccia? – Recensioni, opinioni, guida e prezzo del 2019

Cura della Persona

sgabello docciaLo sgabello per doccia è la soluzione migliore da utilizzare per aiutare anziani e disabili a fare la doccia nel modo che per loro sia il migliore.

Si tratta di un semplice panchetto, di solito con 4 gambe, che deve essere però resistente all’acqua e molto stabile, dal momento in cui verrà utilizzato sulla porcellana bagnata, una delle superfici più scivolose in assoluto.

Di solito infatti hanno, alla base delle loro zampe, delle ventose.

Oltre che per individui con problemi di salute, lo sgabello viene utilizzato anche dai normodotati, che vanno ad usarlo, ad esempio, per depilarsi le gambe sotto la doccia.

Quali sono i migliori sgabelli per doccia?

Bestseller No. 1
Cablematic – Sgabello da doccia ergonomico regolabile in...
73 Recensioni
Cablematic – Sgabello da doccia ergonomico regolabile in...
  • Doccia regolabile in altezza sgabello.
  • Struttura in alluminio di spessore 1,25 mm.
SaleBestseller No. 2
Vasca sgabello con ventose e regolabile in altezza
75 Recensioni
Vasca sgabello con ventose e regolabile in altezza
  • COMODO E LEGGERO: sgabello da bagno rotondo, comodo da usare,...
  • COMPLETAMENTE RESISTENTE: fabbricato con i migliori materiali,...
SaleBestseller No. 3
Cablematic Sgabello Rotondo di doccia regolabile in altezza...
25 Recensioni
Cablematic Sgabello Rotondo di doccia regolabile in altezza...
  • Doccia regolabile in altezza sgabello.
  • Struttura in alluminio di spessore 1,25 mm.
SaleBestseller No. 4
Outsunny - Sgabello sedile sedia per doccia bagno, antiscivolo,...
58 Recensioni
Outsunny - Sgabello sedile sedia per doccia bagno, antiscivolo,...
  • Superficie del seggiolini in igienica plastica HDPE, facile da pulire,...
  • L'altezza 8 volte regolabile per ottenere l'altezza ottimale
SaleBestseller No. 5
PrimeMatik - Sgabello per vasca ergonomico da doccia altezza...
11 Recensioni
PrimeMatik - Sgabello per vasca ergonomico da doccia altezza...
  • Doccia regolabile in altezza sgabello.
  • struttura in alluminio di spessore 1,25 mm.

A chi serve uno sgabello per doccia?

Ci sono categorie particolari di persone che vanno ad utilizzare uno sgabello da doccia.

Gli individui avanti con gli anni sono coloro che usano più di frequente questo accessorio da bagno, insieme a tutti gli altri soggetti che, per vari motivi, hanno grosse problematiche per rimanere in piedi sotto la doccia, per il tempo necessario per lavarsi.

Caratteristiche da tenere in considerazione

Lo sgabello da bagno è un prodotto piuttosto semplice, ma che ha in se alcune caratteristiche da valutare, al momento dell’acquisto.

La presenza di un’imbottitura, le dimensioni, il peso supportato e l’altezza minima e massima nel quale può essere posizionato, sono quelli più importanti, insieme al materiale e alla forma.

Peso supportato

I panchetti da doccia spesso vengono utilizzati anche da persone obese, ed è quindi fondamentale controllare quello che è il peso massimo che riescono a supportare.

Le versioni per soggetti obesi, conosciuti con il nome di sgabelli bariatrici sono quelli che vengono consigliati per tutti i soggetti cha abbiano un peso superiore ai 115 chili (250 libre), anche se non esiste una soglia ufficiale per considerarli tali.

Per sicurezza è però sempre meglio utilizzarli quando il soggetto ha un peso piuttosto alto.

Altezza minima e massima

I modelli migliori di sedile per doccia sono quelli che ti permetteranno di andare a regolarli in altezza.

Infatti i soggetti che li utilizzeranno avranno altezze diverse e difficilmente un soggetto basso userebbe con la stessa comodità uno sgabello, che invece una persona alta troverà comodo. Meglio quindi spendere qualche soldo in più, ma andare ad acquistare un prodotto con una maggiore versatilità.

L’altezza dello sgabello si regola direttamente alzando ed abbassando le sue gambe, tramite un meccanismo che di solito è a vite.

Larghezza

Le dimensioni dello sgabello per doccia devono rispettare sia le dimensioni del corpo di chi ci starà seduto sopra, ma anche quelle della doccia stessa.

In commercio ne troverai delle versioni più compatte e di altre, definite con il nome di panchine, che invece hanno una misura maggiore in fatto di larghezza.

Queste sono quelle più adatte per essere utilizzate anche con la vasca da bagno e non solo per la doccia.

Imbottitura

Un aspetto importante da valutare al momento della scelta di uno sgabello per la doccia è quello relativo all’imbottitura.

Le versioni imbottite sono indubbiamente più comode, quindi più adatte a chi piace stare per molto tempo sotto la doccia o a chi soffre di piaghe da decubito, ma hanno un costo maggiore rispetto alle versioni non imbottite.

Queste ultime sono più economiche e permettono di scorrere più facilmente sulla sua superficie, grazie al fatto che l’attrito è molto più ridotto. Valuta tu, in base a quali sono le tue necessità, quale sia il modello più adatto a te.

Sgabello o sedia?

Oltre che al classico sgabello, per la doccia possono essere utilizzati anche degli accessori più simili ad una sedia.

Queste ultime si diversificano per la presenza, nella parte posteriore della struttura dello sgabello, di uno schienale.

Nel caso in cui il prodotto serva per una persona che ha problemi alla schiena od ha la muscolatura del tronco indebolita, la sedia è la scelta migliore da fare, perché sarà più comoda e più sicura da utilizzare. Lo schienale è presente anche sulle panchine da vasca.

Rotonda o rettangolare?

La forma dello sgabello da doccia potrà essere sia rotonda che rettangolare.

Per capire quella che è la versione migliore, valuta per prima cosa le dimensioni della doccia nella quale andrai ad utilizzarla.

Infatti le cabine doccia si dividono principalmente tra modelli dalla forma stondata e di altre invece dalle linee più dritte. Un consiglio che posso darti e di consultarti sempre con chi andrà ad utilizzare lo sgabello, per decidere la forma, perché questi potrebbe trovarne più comoda una anziché un’altra.

Infatti di solito quelli rotondi sono più piccoli.

Materiali: sgabello per doccia in plastica, metallo o legno?

Gli sgabelli da utilizzare per stare seduti mentre si fa la doccia, possono essere realizzati con varie tipologie di materiali.

I più comuni sono il legno, il metallo e la plastica. Il loro utilizzo va ad influenzare vari aspetti come l’estetica ed il comfort. Se ad esempio verrà utilizzato il legno, il prodotto sarà di certo più bello, ma necessiterà di trattamenti per salvaguardarne la superficie, come un trattamento antimuffa; per questo si utilizzano il tek brasiliano o il noce, che hanno una resistenza maggiore alla muffa.

Uno degli svantaggi più importanti, legato all’uso del tek e però il fatto che questo richiede di molta manutenzione e di trattamenti periodici per salvaguardarne la superficie, che altrimenti tende ad assumere un colore tendente al grigio. Quindi se sceglierai uno sgabello realizzato con questo materiale devi sapere che dovrai prendertene cura, altrimenti è meglio tu ripieghi su qualche altro prodotto. Le plastiche utilizzate maggiormente per gli sgabelli da doccia sono quelle ricche di polietilene, che sono quelle più leggere, meno porose e più facili da pulire.

La loro struttura è tale che, anche in caso di rottura i frammenti siano ridotti, cosa questa importantissima in caso di incidenti di qualsiasi tipo. Nella maggior parte dei casi gli sgabelli in plastica hanno un telaio in alluminio o acciaio inossidabile, materiali questi molto resistenti alla corrosione ed agli urti. Sia che tu scelga il legno, il metallo o la plastica avrai un prodotto funzionale, ma che necessita di diversi tipi di manutenzione.

Piedini in gomma

La presenza di piedini in gomma è fondamentale per garantire allo sgabello la massima stabilità.

Per renderli stabili e sicuri al 100% è necessario che alle estremità delle loro gambe siano presenti dei terminali in gomma oppure delle ventose. Queste ultime sono maggiormente efficaci su superfici totalmente lisce.

Infatti queste non riescono ad aderire in modo efficace su piatti docce o pavimenti dove siano presenti fughe o che siano caratterizzati per una texture non troppo lineare.

Stabilità

In commercio troverai modelli di sgabello per la doccia con tre o con quattro gambe.

Sono i secondi e versioni più stabili.

C’è però anche un altro aspetto che va ad influenzare la stabilità dello sgabello, ed è il suo peso. Infatti tanto più uno sgabello sarà massiccio sarà di certo anche più stabile rispetto ad una versione leggera, magari realizzata in plastica.

Allungabile o ad altezza fissa?

Gli sgabelli da doccia ad altezza variabile sono da preferire rispetto ai modelli ad altezza fissa.

Questo aspetto infatti ti permetterà di poterne adattare l’altezza in base alle esigenze di chiunque andrà ad utilizzarlo.

Non tutte le persone hanno infatti la stessa altezza e una cosa adatta ad un soggetto basso potrebbe non esserlo a chi è più alto.

Inoltre regolando l’altezza delle zampette potrai andare ad adattarlo sia alla doccia che alla vasca, che ha una superficie di per se più alta. L’altezza può essere regolata tramite un meccanismo a vite o regolandola attraverso un sistema a pioli e fori.

Con o senza braccioli?

Un’altra differenza tra i vari modelli di sgabello per la doccia che troverai in commercio è legata alla presenza di braccioli.

La loro presenza è un punto a favore di ogni sgabello, perché sono questi che permetteranno, a chi vi è seduto sopra, di potersi posizionare meglio sulla seduta, di mantenersi saldo in posizione e soprattutto di potersi puntellare sulle gambe per rimettersi in piedi senza dover andare a chiedere aiuto.

Sono la versione più completa nell’universo degli sgabelli per fare la doccia.

Portatile o fisso?

Gli sgabelli possono essere divisi in due grandi categorie: fissi o portatili.

Le versioni portatili sono le più diffuse e anche quelle più apprezzate, perché non richiedono di praticare fori per posizionarli alla parete.

Inoltre permetteranno, a chi andrà ad usarle, di poterle utilizzare anche al di fuori della doccia, aspetto questo interessante se la doccia è condivisa con altri membri della famiglia.

Questi sgabelli, infatti, possono essere piegati verso la parete per andare a diminuirne l’ingombro. Un altro svantaggio legato all’uso di sgabelli fissi è che questi non possono essere regolati in altezza.

Tipi di sedia per il bagno

Alle volte gli sgabelli da doccia si presentano con forme particolari, che li fanno sembrare dei veri e propri oggetti di arredo.

Il loro design è talmente tanto particolare che alcuni quasi non sembrano neppure essere sgabelli.

Ce ne sono in commercio anche delle versioni che possono essere utilizzate anche come poggia asciugamano, per averlo subito a portata di mano appena usciti dalla doccia.

Per vasca da bagno

Una variante di sgabello è la sedia per vasca da bagno.

Il sedile da vasca può avere o non avere delle zampe. Nel primo caso si va ad agganciare direttamente ai bordi della vasca.

Una tipologia particolare è quella della sedia girevole. Questa si presenta come una seduta, che scorre su dei binari, che poggiano sulla vasca. Questa può essere fatta ruotare, per facilitare la discesa e la salita.

Per rendere la seduta ancora più comoda di solito sono presenti anche dei braccioli. Questo è il prodotto ideale per chi ha problemi di mobilità ed ama fare il bagno nella vasca.

Ribaltabile

Il sedile doccia è un accessorio fisso, da posizionare all’interno della doccia.

Per la sua installazione è sempre necessario personale qualificato, per un posizionamento che sia il più sicuro possibile. Si tratta di sedute che possono essere aperte durante la doccia e chiuse, per ridurne in modo drastico le dimensioni, quando non in uso.

Possono essere realizzate sia in plastica che in legno, ma ricordati che quest’ultimo ha bisogno di una manutenzione costante.

Pieghevole

Anche lo sgabello per doccia e la sedia possono essere richiusi.

Si vanno a richiudere esattamente come tutte le sedie richiudibili, andando ad agire utilizzando delle apposite chiusure. In questo modo le loro dimensioni diventano davvero molto ridotte, aspetto questo che ti permetterà di posizionare la tua sedia, senza alcun disturbo, in un qualche angoletto della tua casa, pronta per essere utilizzata.

In commercio ne troverai di varie tipologie, come ad esempio quelle multifunzione.