Il Miglior Robot per Piscina Come Sceglierlo? – Recensioni, opinioni, guida e prezzo del 2018

Elettronica

robot per piscinaChe bello nuotare in una piscina, meglio ancora se questa si trova posizionata o interrata nel giardino di casa.

Le piscine hanno però necessità di una manutenzione accurata, per garantire la massima igiene e anche una vita lunga alla vasca stessa.

Queste operazioni possono essere fatte utilizzando i robot per piscina, dei macchinari che sono stati creati appositamente per questo scopo.

In commercio ne troverai molte tipologie, ma prima della scelta devi andare a conoscere al meglio di che cosa si tratta e quelli che sono i loro punti di forza, cosa che ti aiuterà a fare la scelta giusta.

Quali sono i 5 migliori robot per piscina?

SaleBestseller No. 1
Intex 28001 Robot Pulitore Automatico per Piscina Fuoriterra...
227 Recensioni
Intex 28001 Robot Pulitore Automatico per Piscina Fuoriterra...
  • Facile da installare e resistente
  • Comodo e pratico da usare
SaleBestseller No. 2
Maytronics Dolphin PoolStyle AG Digital - Robot Elettrico...
9 Recensioni
Maytronics Dolphin PoolStyle AG Digital - Robot Elettrico...
  • Pulizia FONDO + 30 CM PARETI per Piscine Interrate & Fuoriterra di...
  • Forme: Rettangolari, Ovali, Quadrate, Circolari & Forme Libere Fondi:...
Bestseller No. 3
Hayward Tiger Shark Polaris Qc, Automatico
8 Recensioni
Hayward Tiger Shark Polaris Qc, Automatico
  • TIGER SHARK QC lunghezza del cavo: 16,76m
SaleBestseller No. 4
Maytronics Dolphin PoolStyle AG PLUS Digital - Robot Elettrico...
5 Recensioni
Maytronics Dolphin PoolStyle AG PLUS Digital - Robot Elettrico...
  • Pulizia Fondo e Pareti x Piscine Interrate e Fuoriterra di Lunghezza...
  • Forme: Rettangolari, Quadrate & Ovali Fondi: Piatti, Incurvati o con...
SaleBestseller No. 5
Dolphin Maytronics X Force 20 Digital - Robot Elettrico Pulitore...
2 Recensioni
Dolphin Maytronics X Force 20 Digital - Robot Elettrico Pulitore...
  • Dimensioni Piscina Max: Mt. 12 Tipo di Pulizia: Fondo, Angoli, Pareti...
  • Forma Piscina: Rettangolare , Quadrata, Circolare, Ovale & Forma...

Andiamo adesso a conoscere meglio, attraverso le recensioni, alcuni dei migliori robot per pulire la tua piscina.

 

Zodiac W70668– La nostra scelta migliore per te

Zodiac W70668 – Idraulico pulitore automatico MX™

Stai cercando un pulitore per la tua piscina, non vuoi spendere una fortuna ma di certo non vuoi rinunciare alla qualità?

Il pulitore automatico della Zodiac è un prodotto studiato per la pulizia delle piscine interne ed esterne, consigliato per ogni tipologia di piscina sia interrate che fuori terra a pareti rigide, della lunghezza massima di 12m x 6m. Ogni tipo di forma: rettangolare, ovale e forme libere e ogni tipo di fondo: piano, pendenza dolce e pendenza composta. Adatto ad ogni tipo di esigenza.

Sicuramente, il pulitore Zodiac W70668 è uno dei migliori prodotti sul mercato nel 2018, questo pulitore idraulico vi darà ottimi risultati.

Riesce a pulire sia i fondi che le pareti anche grazie ai suoi cingoli che gli permettono si passare su ogni tipo di superficie presente, con estrema facilità potrete pulire da foglie e detriti la vostra piscina, senza dover più avere bisogno di un manutentore che pulisca e segua la vostra amata piscina.

Il sistema di navigazione x-drive permettono al robot pulitore gli permette di spostarsi in modo preciso senza dimenticare nessuna parte della piscina, garantendo alta qualità di pulizia. I cingoli gli permettono di superare ogni tipo di ostacolo con estrema facilità.

Le piccole dimensioni di questo fantastico pulitore vi permetteranno di riporlo in ogni angolo della vostra casa, garage o ripostiglio senza occupare altro spazio.

PRO:

  • Turbo Aspirazione
  • Cingoli antiscivolo
  • Ottima struttura dei materiali
  • Facile accesso al motore
  • Poco ingombrante
  • Facile da usare
  • Taratura del getto
  • Tubi anti perdite
  • Cattura foglie e detriti

CONTRO:

  • Arriva a 10 metri (per piscine più grandi bisogna comprare altre sezioni tubo)
  • L’aspirafoglie deve essere posizionato verticalmente rispetto alla superficie dell’acqua

Il pulitore Zodiac è sicuramente indicato a tutte quelle persone con piscine di media dimensione che non vogliono spendere molto per questi pulitori, trovando in questo prodotto la qualità che state cercando.

Ora che hai finito di leggere l’articolo non ti resta altro che provare!

Zodiac Robot Idraulico per Piscine MX8,  Fondo e Pareti,...
7 Recensioni
Zodiac Robot Idraulico per Piscine MX8, Fondo e Pareti,...
  • Robot idraulico per piscine interrate e fuori terra a pareti rigide di...
  • Pulizia del fondo e delle pareti mediante collegamento al filtro della...

Intex 28001– Il più economico

Il robot si attacca alla pompa del filtro e permette un’accurata pulizia automatica del fondo della vostra piscina, detriti, foglie, insetti ed impurità dell’acqua saranno aspirati automaticamente con incredibile facilità. Il robot automatico non necessita di un collegamento con il filo elettrico, il suo movimento avviene grazie all’effetto “Venturi” che consiste nel muoversi utilizzando la forza della pompa e mentre raccoglie dal fondo detriti e sporco reimmette acqua depurata nella piscina stessa.

Il robottino Intex pulisce in completa autonomia il fondo arrivando fino agli angoli della piscina, dotato del meccanismo di “cambio di direzione pre-impostato” varia la direzione ogni 20-30 secondi a seconda del flusso della pompa del filtro, inoltre il tubo di connessione è posto sulla parte superiore del robot, sul quale viene connesso il tubo, questo accorgimento di progettazione serve a garantire la rotazione a 360° per una completa pulizia e per non aggrovigliare il tubo di collegamento col pulitore.

Il montaggio avviene in modo molto semplice; Si collega al connettore d’immissione della piscina con un tubo di lunghezza che può arrivare fino a 7,5 metri. È universale e adatto a tutti i modelli di piscine fuori terra ed interrate di ogni marca. Può essere applicato a filtri con portata da 5.678 e 13.248 l/h.

PRO:

  • Tubo anti aggrovigliamento
  • Prezzo basso
  • Facile da utilizzare
  • Adatto ad ogni superficie
  • Ricircolo dell’acqua
  • Facile fa pulire
  • Poca manutenzione

CONTRO:

  • Non pulisce le pareti
Sale
Intex 28001 Robot Pulitore Automatico per Piscina Fuoriterra...
227 Recensioni
Intex 28001 Robot Pulitore Automatico per Piscina Fuoriterra...
  • Facile da installare e resistente
  • Comodo e pratico da usare

Dolphin E10 – Per piscine di piccole dimensioni

Questo eccellente robot, ottiene ottimi risultati facendovi anche risparmiare corrente elettrica.

Basta eseguire un ciclo e la piscina sarà perfettamente pulita e se non bastasse il secondo ciclo farà perfettamente il suo dovere fino all’ultimo granello di sporco o altro, raccoglie anche le minuscole particelle grazie al suo filtro ultra fine, impiegando la metà del tempo rispetto ad altri robot.

È composto di una spazzola frontale per raccogliere granelli e piccole particelle che combinato al suo filtro ultra fine ha risultati strabilianti. Le ruote sono cingolate in gomma ABS gli consento di avere un’ottima grip e di pulire non solo il fondo ma anche i primi 40 cm di pareti laterali delle piscine fuori terra e interrate di qualsiasi materiali siano rivestite. Il ritmo di aspirazione è di 15 m³ l’ora

Capace di autodiagnosi, memorizza la forma e le dimensioni e riesce anche a salvare nel suo sistema eventuali ostacoli presenti nella piscina e li evita, memorizza anche tutti gli eventi nel corso dell’intera vita funzionale.

Lo svuotamento del cestello dei detriti avviene in modo facile, basterà sollevare il coperchio e sotto troverete il cestello con tutti i detriti, insieme al filtro a cui basterà spruzzare acqua per ripulirlo.

Consigliato a chi ha una piccola piscina e non vuole un robot pulitore programmato in automatico che permette un buon rapporto qualità/prezzo e di risparmiare sugli oneri accessori delle piscine per le pulizie.

PRO:

  • Materiali di ottima fattura
  • Esteticamente piacevole
  • Facile da programmare
  • Cestello capiente
  • Cingolato

 

CONTRO:

  • Solo per piccole piscine

Maytronics – Dolphin PoolStyle AG Digital– Pulisce ogni superfice

Questo robot è ideale per ogni superficie di ogni piscina interrate o fuori terra di lunghezza massima di 8 m, pulisce il fondo e i primi 30 cm di pareti laterali. La pulizia avviene in modo efficace grazie alla tecnologia di scansione della vasca “clever clean” che memorizza e rileva il perimetro e la forma della piscina, che permette di pulire ogni tipo di forma: rettangolari, quadrate, cerchi e ovali; anche ogni tipologia di fondo: piatti, curvi o con pendenze che non superino i 40°.

La sua forma e le ruote cingolate sono l’ideale per adattarsi ad ogni superficie con il massimo grip possibile; che sia poliestere PVC armato, piastrelle, mosaici vetroresina o cementi verniciati, questo robot non avrà alcun problema.

La pulizia del cestello è veramente molto facile e veloce, posto sulla parte superiore basta aprire il coperchio ed estrarre il cestello con tutte le impurità della piscina, il cestello ha un alto grado di filtrazione grazie alla sua maglia di 70 micron.

Non ha tubi e si muove in completa autonomia ricaricandola tramite presa di corrente. Oltre alla funzione di scansione e memorizzazione della piscina da pulire, quando finisce il ciclo il robot pulitore si spegne in modo automatico consentendo anche un risparmio energetico non indifferente.

PRO:

  • Completamente automatico
  • Facile pulizia cestello
  • Filtraggio anche di piccoli residui
  • No tubi
  • Autospegnimento a fine ciclo
  • Ottimi materiali

CONTRO:

  • Lunghi tempi di ricarica
Sale
Maytronics Dolphin PoolStyle AG Digital - Robot Elettrico...
9 Recensioni
Maytronics Dolphin PoolStyle AG Digital - Robot Elettrico...
  • Pulizia FONDO + 30 CM PARETI per Piscine Interrate & Fuoriterra di...
  • Forme: Rettangolari, Ovali, Quadrate, Circolari & Forme Libere Fondi:...

Hayward – Tiger Shark Polaris Qc – Pulizia profonda

Il robot con poche ore al giorno mantiene la piscina in modo molto pulito, grazie alla sua potente azione compie con un ciclo di 90 minuti anche una pulizia completa. È un robot automatico di alta qualità ideale per grandi piscine che strofina, aspira e pulisce detriti e sporco residuo, non solo dal fondo ma anche dalle pareti fino alla linea dell’acqua.

Al primo avvio bisogna immergere il robot in perpendicolare alla linea d’acqua, i suoi cicli permettono di avere una vasca sempre pronta e limpida anche nelle stagioni più intense. La struttura in plastica ABS lo rende molto resistente agli urti e agli sbalzi di temperatura, le guide in poliuretano gli permetto di scalare ogni tipo di superficie senza graffiarlo.

Il robot pulitore è dotato di un processore digitale che analizza le dimensioni della piscina elaborando il percorso più efficace per un’ottimale pulizia del fondo e delle pareti. Il filtro va pulito ad ogni ciclo di lavaggio per una migliore pulizia della piscina, questo avviene in modo molto semplice e può essere fatto agevolmente da soli, il cestello si trova nella parte inferiore, basta semplicemente smontarlo e in meno di un minuto avrete il filtro pulito.

Questo piccolo gioiello e consigliato a chi non vuole spendere molto, ma vuole avere una macchina efficiente ma che necessita di un po’ di manutenzione.

PRO:

  • Efficace su ogni superficie
  • Ottimi materiali
  • Guide in poliuretano
  • Senza fili
  • Ottima autonomia
  • Memoria di percorso

CONTRO:

  • Prezzo alto
  • Alti tempi di ricarica
Hayward Tiger Shark Polaris Qc, Automatico
8 Recensioni
Hayward Tiger Shark Polaris Qc, Automatico
  • TIGER SHARK QC lunghezza del cavo: 16,76m

Kayak – Adventure max– Con carrello per il trasporto

Questo è un robot che pulisce il fondo e le pareti della piscina completamente fino alla linea dell’acqua, adatto anche a piscine grandi fino a 80 m2 interrate e fuori terra, insomma, svolge efficacemente tutte le mansioni che ci si aspetta da un prodotto con questa qualità che, in più, è dotato di un filtro per impedire la fuoriuscita di quanto raccolto a tenuta stagna.

È dotato di un carrello per una facile movimentazione e posizionamento del robot. Incluso c’è il telecomando con cui potrete comandare il robot a vostro piacimento, gestendolo direttamente invece della funzione automatica.

Questo robot per piscina ha davvero grandi prestazioni nella pulizia, rimuove detriti e sporco depositato nel fondo e sulle pareti della piscina. Una volta terminate tute le operazioni di pulizia, il robot si spegne automaticamente; grande vantaggio in modo tale da non dover essere per forza presenti per lo spegnimento del robot pulitore.

Grazie alle morbide ruote non avrete alcun rischio di poter rovinare la superficie della vostra piscina, si rivela un prodotto che è in grado di soddisfare le esigenze anche degli utenti più puntigliosi, grazie alla sua completezza, indicato per tutte le piscine, soprattutto quelle di grandi dimensioni.

PRO:

  • Possibilità di telecomandare il robot
  • Autospegnimento
  • Ottimi materiale
  • Resistente alle alte pressioni
  • Anche per grandi piscine
  • Facile da programmare
  • Capiente cestello
  • Senza tubi e fili

CONTRO:

  • Prezzo alto

Dolphin – Master M4 – Il migliore in assoluto

Questo robot è un pulitore di piscine che è in grado di arrampicarsi sulle pareti oltre che a pulire il fondo per piscine fino a 12 m, si può programmare e impostare grazie alla funzione orologio settimanale, impostandolo possiamo rilassarci e far lavorare il robot per noi, anche per varie settimane decidendo in quali giorni, senza alcuno sforzo.

Ha un sistema di filtraggio su due livelli, ultra fine e la rete a molla, che permette di raccogliere ogni tipo di sporco e detriti, la doppia spazzola presente permette un’ulteriore pulizia, strofina, aspira e filtra l’intera piscina. Il programma di scansione oltre alla pulizia riesce anche ad evitare eventuali ostacoli all’interno della piscina memorizzandoli in memoria.

Ha un perno sul cavo che evita l’attorcigliamento del cavo e un manico regolabile galleggiante, per una copertura ottimale su tutta la piscina.

È progettato anche per il risparmio energetico, avendo un basso voltaggio i consumi energetici vengono ridotti ed ha una funzione di spegnimento automatico alla fine di ogni ciclo di pulizia. Da tenere in considerazione la funzione “amico dell’ambiente” che richiede al robot l’impiego di meno sostanze chimiche.

Coprendo anche grandi dimensione questo robot  è adatto anche per una piscina professionale oltre che casalinga.

PRO:

  • Risparmio energetico
  • Autospegnimento
  • Programmazione settimanale
  • Telecomando per comandarlo
  • Carrello per il trasporto
  • Adatto a grandi piscine
  • Doppia pulizia
  • Tubo anti attorcigliamento

CONTRO:

  • Prezzo alto
  • Difficile da programmare

Come funziona un robot per piscina?

Il pulitore per piscina funziona utilizzando due motori.

Uno di questi si occupa di pompare l’acqua e va poi a purificarla attraverso un filtro che si trova al suo interno, mentre il secondo è un vero e proprio motore, che permette al robot di spostarsi dentro la piscina.

In alcuni casi si utilizza invece un motore di tipo elettrico.

Le versioni più moderne possono essere programmate e riescono ad imparare come pulire in modo più efficiente la piscina, riuscendo così a farti risparmiare un bel po’ di soldi in fatto di consumo di prodotti chimici per la pulizia. Esistono anche delle versioni che si comandano tramite controllo remoto.

Come scegliere un robot pulisci piscina?

La scelta del robot pulisci piscina deve tener presente alcuni aspetti.

Ti consiglio di andare a valutare con attenzione il tipo di filtri montati, il filo, il peso, per dirti soltanto alcuni tra quelli principali, per andare a fare la scelta del prodotto migliore, quello di cui non ti dovrai poi pentire.

Tipo di piscina

Nella scelta devi sempre partire da quello che è il tipo di piscina che dovrai andare a pulire.

Le piscine sono sostanzialmente di due tipologie, cioè interrate oppure che si trovano sopra la terra, quelle rialzate.

Ci sono alcuni modelli di robot che possono essere utilizzati soltanto per piscine interrate, ma non mancano anche di prodotti che funzionano al massimo con piscine fuori terra.

Esiste anche una versione di pulitore che può essere utilizzato su tutte e due queste tipologie di piscine.

Grandezza della piscina

Quando si cerca un robot per la pulizia della piscina è necessario valutare anche quella che è la sua grandezza.

Da questo aspetto dipenderanno infatti alcune delle principali caratteristiche tecniche che dovrai andare a ricercare in un robot. Ad esempio questi prodotti utilizzano un cavo e non possono andare a lavorare oltre quella che è la sua lunghezza.

Valuta quindi con attenzione se il modello che vuoi scegliere ti permetterà di pulire in modo completo tutta la superficie della piscina.

In commercio infatti ne troverai molte varianti tra le quali ci sarà anche quella adatta al tuo caso, infatti una piscina residenziale avrà dimensioni ben diverse rispetto a quelle di piccole o medie dimensioni.

Superficie della piscina

La superficie della piscina può essere realizzata con materiali di diverso tipo.

Ce ne sono infatti di realizzate con piastrelle, ma se trovano anche di altre che utilizzano cemento o fibre di vetro. Ognuno di questi materiali dovrà essere pulito in modo diverso e questo aspetto andrà ad influenzare quella che sarà la scelta del robot pulitore.

La scelta migliore è quella di optare per un modello che riesca a pulire tutte le diverse tipologie di superficie, infatti in questo modo sarai al sicuro da nuovi acquisti nel caso tu decida di cambiare il rivestimento della piscina in futuro.

Pulizia delle pareti verticali

La piscina non ha solo un fondo, ma anche delle pareti verticali.

Tutte queste superfici vanno pulite allo stesso modo e per questo è importante che tu valuti con attenzione se il modello di robot che vuoi acquistare sia in grado di pulire anche le superfici verticali.

Infatti se questi saranno in grado di arrampicarsi per pulire anche le pareti ti risparmierai un bel po’ di fatica evitando di pulirle tu manualmente o utilizzando delle scope.

È un dato questo che troverai nella scheda tecnica di ogni prodotto in commercio.

Ciclo di pulizia

In base al robot che deciderai di acquistare, ti troverai con un prodotto che potrà avere cicli di pulizia più o meno complessi.

Alcuni macchinari hanno infatti cicli di pulizia singoli, mentre altri ne hanno invece di più complessi. I primi ti permetteranno di sapere già in partenza quanto durerà, in fatto di ore, la pulizia della piscina.

I robot a cicli multipli lavorano per molto più tempo, in genere servono dalle tre alle otto ore per completare il lavoro.

Filtri

I filtri sono il cuore dei robot pulitori per la piscina.

Di solito questi prodotti utilizzano un sistema di filtraggio interno, dove convogliano tutto lo sporco raccolto filtrandolo dall’acqua della piscina.

I filtri possono essere della forma di un sacchetto o di una cartuccia, ma questo aspetto dipenderà soprattutto dalla marca costruttrice. Si tratta comunque di due tipologie altrettanto efficaci che potrai pulire e riutilizzare ogni volta che userai il robot per pulire la vasca.

Da alcune ricerche effettuate è risultato che i filtri a cartuccia sono quelli che i consumatori hanno determinato essere quelli più facili da pulire.

Filo

La lunghezza del cavo è un aspetto che non dovrai mai sottovalutare quando andrai a comprare un pulitore di questo tipo.

Ne troverai di modelli con cavi di lunghezza ridotta e di altri dove invece questa avrà valori maggiori. Valuta con attenzione la misura che ti servirà per riuscire a raggiungere tutte le zone della piscina, in special modo se questa ha dimensioni piuttosto grandi.

Cavi lunghi però avranno anche degli svantaggi, infatti avranno maggiori possibilità di aggrovigliarsi, quindi ti consiglio di scegliere un robot di una marca dove questi prodotti siano certificati come antigroviglio.

Grandezza e peso

In commercio ci sono pulitori di dimensioni e peso piuttosto diversi tra di loro.

Ce ne sono infatti di piccoli e compatti e di altri che invece hanno dimensioni maggiori, con di conseguenza, anche un peso più grande.

I primi saranno quelli che ti permetteranno di utilizzarli in modo migliore, infatti ti garantiranno una maggiore maneggevolezza. Sono quelli che vengono consigliati maggiormente per chi ha intenzione di utilizzarli in piscine dalle dimensioni ridotte.

Purtroppo però la maggior parte dei robot ha dimensioni piuttosto massicce, alle quali è però associata anche una maggiore potenza, anche se saranno di certo più difficili da trasportare.

Carrello porta robot

Legato alle dimensioni c’è un altro aspetto, cioè quello relativo alla presenza o meno di un carrello per il trasporto del pulitore.

Questo accessorio è fondamentale, specialmente per le versioni di robot che hanno dimensioni grandi e quindi un peso piuttosto consistente.

Acquistando prodotti di fascia alta il carrello è praticamente sempre incluso nel kit di base, cosa che non è detto ci sia nelle versioni più economiche.

Se così fosse sarai infatti obbligato ad acquistarlo separatamente, perché ci sono delle circostanze nelle quali altrimenti ti sarà praticamente impossibile utilizzare il robot pulitore.

Parti di ricambio

Alcune parti dei robot per piscina si deterioreranno con in tempo e l’uso.

In questo caso si renderà necessaria la loro sostituzione. Le parti che si rovinano con maggiore frequenza sono il manico, le spazzole, i cuscinetti di trasmissione, la cartuccia ed il filtro.

In commercio troverai tutte queste parti, ma ricordati di controllare sempre che siano compatibili con il tuo macchinario, altrimenti diventeranno inutilizzabili. Di solito acquistando prodotti di marche conosciute non ci saranno problemi a reperire pezzi di ricambio.

Prezzo

Gli aspetti che abbiamo analizzato fino ad adesso andranno ad influenzare quello che è il prezzo finale di un robot per piscina.

I robot si possono riassumere in tre grandi fasce di prezzo: sotto i 500 euro, tra i 500 ed i 1000 e quelli che vanno oltre questa cifra. Non lasciarti però influenzare soltanto dal prezzo, ma valuta con attenzione anche le caratteristiche tecniche dei vari modelli, infatti non sempre l’oggetto più costoso è quello da considerare come migliore.

Tipi di robot da piscina

Non tutti i pulitori per piscina sono uguali, ma anzi ne esistono diverse tipologie.

I principali raggruppamenti che si possono fare vanno a dividere questo genere di prodotti in tre grandi gruppi. Si parla infatti di pulitori per piscina ad aspirazione, pulitori per piscina a pressione e pulitori per piscina elettrici, che si diversificano proprio per il loro metodo di funzionamento.

Pulitore per piscina ad aspirazione

Questa è la versione più semplice di pulitore.

In pratica si tratta di un tubo flessibile che è alimentato da un sistema a pompa, associato ad un sistema di pulizia che utilizza un sacchetto filtro.

Il tubo è connesso in modo diretto alla pompa, ma può utilizzare anche un’altra linea di aspirazione apposita.

Una volta acceso il robot inizia a muoversi in modo casuale su tutta la superficie della piscina, sia sui bordi che sul fondale, andando ad aspirare tutto lo sporco che si va a raccogliere poi nel sacco filtro.

Valuta con attenzione che la portata di questo sacco non sia troppo ridotta perché altrimenti la sua autonomia sarò piuttosto breve e il robot potrebbe non lavorare a pieno ritmo. Il filtro deve avere almeno una potenza di 3/4-HP, si tratta di un valore che potrai trovare tra i dati tecnici del prodotto.

Tra i suoi principali vantaggi c’è il prezzo, infatti si tratta del modello di robot pulitore per piscina più economico. Di contro però funziona soltanto se la pompa è accesa, quindi il suo utilizzo si rifletterà sui consumi energetici.

Pulitore per piscina a pressione

Un tipo di robot per pulire le piscine è quello a pressione.

Anche in questo caso si tratta di un robot dotato di un tubo, che è collegato ad un sistema di filtraggio. Il robot si aziona utilizzando la pressione dell’acqua pompata dalla piscina.

È il tubo che aspira tutto lo sporco che va ad essere convogliato nel cestello, mentre il filtro si occupa di catturare e bloccare i detriti più fini. Se deciderai di utilizzare il pulitore per la tua piscina ricordati di consultare prima il produttore, per capire se riuscirà a supportarne le dimensioni o se invece sarà necessario andare ad aggiungere un tubo separato.

Tra i pro di questo tipo di prodotto ci sono la facilità di utilizzo ed il fatto che usa un suo filtro di pulizia; inoltre sono anche poco costosi. Il pulitore a pressione ha però anche dei difetti. Infatti i filtri hanno bisogno di essere puliti molto di frequente ed inoltre consumano molta più energia rispetto ad una variante a pompa.

Pulitore per piscina elettrica

Per la pulizia della piscina si possono utilizzare anche dei robot di tipo elettrico.

Si tratta di prodotti che lavorano in modo indipendente dal sistema idraulico e da quello di filtrazione. Infatti funzionano per mezzo di un motore interno che usa una bassa tensione, quindi eliminando ogni rischio di folgorazione. Per scegliere il modello più adatto alla tua piscina devi partire dalle sue dimensioni e dalla sua forma.

I tempi per la pulizia sono molto ridotti rispetto a quelli che sarebbero necessari utilizzando una idropulitrice o un altro sistema di aspirazione. Questi robot vengono programmati per farli muovere sulla superficie della piscina secondo un ciclo predeterminato, terminato il quale, il prodotto si spegnerà da solo.

Ce ne sono anche di alcuni modelli forniti di telecomando. Questi prodotti lavorano aspirando acqua e filtrandola dallo sporco e sputandola poi di nuovo fuori, lasciando tutti i detriti intrappolati all’interno del sacchetto filtro. Hanno però alcuni difetti, a partire dal loro costo, non proprio popolare.

Inoltre non si può lasciare il robot nella piscina dopo l’uso, ma è necessario recuperarlo per svuotare il sacchetto.

Come si usa un robot da piscina?

Se hai una piscina con un buon robot potrai diminuire i tempi di pulizia ed ottenere risultati migliori.

Per poterlo sfruttare al meglio sarà però necessario che tu capisca bene come riuscire ad utilizzarlo nel modo corretto. Qui di seguito troverai una guida su come si usa un robot per piscina.

  • La prima fase è quella di portare il robot nei pressi della piscina, utilizzando il carrello (se lo hai in dotazione), e procedere poi attaccandolo alla presa di corrente. Controlla che tutti i cavi siano attaccati nel modo corretto.
  • La seconda fase è quella dell’immersione. Assicurati che questa avvenga con il robot in posizione verticale, perché in questo modo, mano mano che scenderà verso il fondo della piscina, riuscirà ad eliminare l’aria presente al suo interno. Scegli quello che è il programma di pulizia che vuoi utilizzare e premi il pulsante start.
  • Adesso che il robot ha iniziato a funzionare assicurati che il cavo galleggiante sia diffuso su tutta la superficie della piscina, in modo da permettergli di potersi muovere liberamente su tutto lo spazio da pulire. Di solito il cavo tende ad impigliarsi più di frequente quando l’acqua e fredda, rispetto a quando questa è calda, a causa di una minore flessibilità. Nel caso in cui il cavo sia particolarmente lungo è necessario che tu presti un po’ di attenzione, perché potrebbe attorcigliarsi mentre il robot lavora.
  • Una parte che non manca mai nei pulitori di questo tipo è il filtro. Questa parte è fondamentale e necessità di un po’ di attenzione e cura, infatti quando il filtro è pieno il robot comincia a non lavorare a pieno regime, se non addirittura a bloccarsi. In questi casi dovrai procedere a pulirlo utilizzando un getto d’acqua, ma se lo sporco è davvero molto o il filtro si è intasato allora è il caso di utilizzare del sale, usando poi un pennello per eliminare tutti i residui di sporco. In alternativa lo puoi lasciare ad asciugare al sole ed eliminare dopo eventuali residui di sale.

Dai un’occhiata tra i vari modelli di robot per piscina che ci sono in commercio per capire quello che è più adatto a te e che per te sia anche il più semplice da utilizzare.