Quali sono le migliori forbici per potatura? – Recensioni, opinioni, guida e prezzo del 2019

Fai Da Te & Tempo Libero

forbici per potaturaLa cura del giardino e delle piante da balcone prevede, oltre che annaffiarle e concimarle, anche di un processo di potatura.

Quando infatti si rende necessario andare a tagliare dei rami è opportuno farlo con un prodotto specifico, come le forbici per potatura. In commercio ce ne sono di molte varianti, che si prestano ad usi più o meno ampi.

Infatti ci sarà chi dovrà usarle per tagliare rametti piccoli, ma ci sarà anche chi dovrà utilizzarle per rami ben più corposi.

Di seguito alcune delle migliori forbici per potatura che potrai trovare su Amazon.

Bestseller No. 1
Forbice da Giardino Professionale per Innesto e Potatura, Cesoia...
6 Recensioni
Forbice da Giardino Professionale per Innesto e Potatura, Cesoia...
  • 🦋 Utensile per potatore manuale 2 in 1: diverso dallo...
  • 🦋 Super risparmio di tempo: tagliare due steli, unirli tra...
SaleBestseller No. 2
GRÜNTEK Cesoie potatura - Forbici da Giardino a cricchetto...
148 Recensioni
GRÜNTEK Cesoie potatura - Forbici da Giardino a cricchetto...
  • FORBICI A CRICCHETTO Amboss con a 4 posizioni di taglio in (Posizione...
  • AMPIEZZA fino a 24 mm, LINGHEZZA 205 mm, LARGHEZZA 80 mm, PESO 216 GR
SaleBestseller No. 3
Cesoie da Potatura Professionali Z-25 PREMIUM: Forbici da...
141 Recensioni
Cesoie da Potatura Professionali Z-25 PREMIUM: Forbici da...
  • CESOIE PROFESSIONALI con ampiezza Taglio fino a 22 mm - Lunghezza 215...
  • Cesoie da Potatura FORGIATE e rivestite in TITANIO. Regolazione...
Bestseller No. 4
FALKET 2012 - Forbici per potatura professionali a doppio...
20 Recensioni
FALKET 2012 - Forbici per potatura professionali a doppio...
  • Manici ergonomici in alluminio
  • Chiusura EASY BLOCK SYSTEM per aprire e chiudere la forbice con un...
Bestseller No. 5
Felco 50773 2 Forbice Potare, Rosso
144 Recensioni
Felco 50773 2 Forbice Potare, Rosso
  • Elevate prestazioni - modello classico
  • Lunghezza 215 mm

Perché comprare le forbici per potatura?

Le forbici per la potatura, conosciute anche come cesoie, sono un accessorio utile per chi si prende cura delle piante.

Utilizzando un tipo di prodotto di questo genere otterrai numerosi vantaggi, primo tra tutti ottenere un miglior risultato e con una fatica inferiore.

Inoltre chi pratica il giardinaggio sa bene che fare un taglio preciso andrà a rinforzare la pianta, ma farne uno sbagliato porterà con se risultati opposti.

In commercio troverai forbici adatte alla potatura di varie tipologie di piante, tra le quali troverai anche quelle che faranno al caso tuo.

Caratteristiche delle forbici da potatura

Per andare ad acquistare il giusto modello di forbici è basilare andare a conoscere meglio le caratteristiche tecniche di questo tipo di oggetto.

La presa, la forma e la durezza della lama, il meccanismo di chiusura supportato, il peso e la facilità di smontaggio, per la pulizia, sono alcune tra quelle più importanti.

Queste informazioni riuscirai a trovarle in modo semplice, dando uno sguardo ai dati che compaiono nella scheda tecnica di ogni singolo prodotto.

Presa ergonomica

La presa ergonomica permette di utilizzare le forbici per potatura con il minimo sforzo.

Se hai utilizzato un prodotto di questo genere in passato, sai che dopo un po’ che le si usano i polsi iniziano a diventare doloranti, a causa della ripetizione del gesto dell’aprire e del chiudere le lame. Questo non accade se utilizzi le forbici con presa ergonomica.

I prodotti di questo tipo montano lame curve e i manici sono rivestiti, nella parte dell’impugnatura, di una superficie morbida e facile da afferrare. Ce ne sono anche alcuni modelli che montano un manico rotante, adatti a chi ne andrà a fare un uso intensivo.

Qualità della lama

Nella quasi totalità dei casi, le lame delle forbici per la potatura sono realizzate in acciaio.

Queste possono essere temprate o essere in acciaio di carbonio. Per evitare che lo sporco possa andare ad aderire sulle lame queste sono trattate con prodotti antiaderenti che terranno alla larga anche i materiali e le sostanze appiccicose.

Le lame realizzate con prodotti di qualità ti eviteranno di doverle riaffilare frequentemente, a causa del passare del tempo o dell’usura. Infatti una lama poco affilata sarà inefficace e potrebbe andare a danneggiare le tue piante.

Meccanismo di chiusura

Quando le forbici non sono in uso, per evitare che si aprano inavvertitamente, questi prodotti montano degli specifici meccanismi di chiusura e bloccaggio.

Lo scopo principale di questo meccanismo è quello di evitare che tu possa tagliarti in caso in cui queste si aprano quando meno te lo aspetti, ma anche per andare a tutelate le lame, che così non si andranno a rovinare.

I meccanismi che svolgono questo compito sono vari, e tutti altrettanto efficaci. Scegli quello che per te è quello più facile da gestire, che non ti andrà così ad ostacolare nel loro utilizzo.

Una molla forte

La molla è una parte essenziale delle forbici da potatura.

Questa si trova posizionata tra le due parti delle forbici e viene premuta al momento del taglio e rilasciata quando si allenta la presa.

I tipi di molla che possono comparire sono due: arrotolate o a filo. Si tratta di due tipologie entrambe di qualità.

Una buona molla, per poter essere definita tale, deve essere salda, per evitare che possa sganciarsi e saltare fuori dal suo corretto alloggiamento durante l’uso delle forbici. Ci sono anche dei modelli più semplici di forbici da potatura senza molla, ma sono meno efficaci.

Peso e forma

Calcolando quella che è la loro funzione, capirai da solo quanto la forma ed il peso siano importanti al momento della scelta delle forbici giuste.

La loro forma, o per meglio dire l’ampiezza del loro taglio, influenzerà la grandezza massima dei rami che potranno essere tagliati. Quindi valuta con attenzione l’uso che andrai a farne prima di scegliere quale modello acquistare, perché potrebbe rivelarsi non adatto allo scopo.

Il peso influirà invece sulla maneggevolezza delle forbici, infatti un prodotto più leggero stancherà di meno il tuo polso e ti permetterà di utilizzare questi attrezzi in modo migliore e con più facilità.

Facilità nello smontarla

Per poter pulire in modo approfondito le forbici è necessario che queste siano facili da smontare.

Una volta che utilizzerai le forbici ti accorgerai che queste si sporcheranno e solo una manutenzione costante ne garantirà una lunga durata nel tempo.

Lo sporco non si depositerà solo sulle lame, ma anche tra le maniglie e solo smontando l’oggetto sarà possibile toglierlo. Smontando le forbici per potatura sarà possibile anche togliere le lame, per poterle affilare e renderle così come muove e pronte all’uso.

Infatti le lame non possono essere affilate se non una volta tolte dal loro alloggiamento originario.

Tipologie sul mercato

Tipologie di forbici per potatura

Per scegliere il giusto modello di forbici per potatura è opportuno che tu abbia alla mente l’uso che andrai a farne.

In commercio infatti ci sono un gran numero di diversi modelli di tipologie di prodotti di questo tipo. Ci sono quelle per potatura a cricchetto, quelle elettriche, quelle ad aria compressa e quelle professionali.

Si parla anche di forbici per potare li ulivi, a doppio taglio, ad incudine e modelli a bypass.

A cricchetto

Le forbici a cricchetto sono il modello più versatile, che si presta bene a molti usi.

Possono essere utilizzate sia per tagliare piante fiorite, ma anche per il taglio di rami. Vengono utilizzate nella potatura di ortensie, glicine e piante da frutto.

Utilizzando il sistema di taglio a cricchetto è infatti possibile eseguire tagli netti e con il minimo uso della forza. Oltre che essere un ottima tipologia di prodotto, hanno anche il vantaggio di non essere un modello di forbici troppo costose.

Si tratta di forbici maneggevoli, che sono sempre realizzate con materiali di qualità, come l’alluminio, leggero e che non è soggetto ad essere attaccato dalla ruggine. Oltre che per il giardinaggio trovano altri usi all’interno della casa.

Professionali

In questo caso potrebbe valere la frase “chi più spende meno spende”.

Infatti nel caso tu decidessi di acquistare un tipo di forbici da potatura professionali devi sapere che queste sono molto più specifiche per lo scopo per le quali sono state create.

Ne potrai trovare di modelli che hanno impugnature particolari, come ad esempio quelle ergonomiche per mancini, che potrebbero avere difficoltà ad usarne un modello classico.

Altri poi sono studiati apposta per essere utilizzati specificatamente per la potatura di particolari tipi di arbusti, rami o piante. Un prodotto professionale ti offrirà una specificità che difficilmente potrai ritrovare nel caso in cui tu decidessi di acquistare un modello generico di forbici da potatura.

Elettriche

Le forbici per potatura a batteria, dette anche elettriche, sono un prodotto innovativo.

I vantaggi connessi all’uso di un prodotto di questo tipo sono vari, infatti permettono di lavorare in modo molto più veloce e riducendo al minimo il tuo dispendio di energie.

La potenza della loro batteria viene valutata in volt; un modello da 24volt permette un’autonomia, in fatto di lavoro, di circa 5 ore. Le batterie agli ioni di litio sono quelle migliori.

Se hai intenzione di acquistare un prodotto di questo tipo è opportuno che tu ne controlli il peso, perché, dal momento in cui è presente una batteria, saranno più pesanti di quelle classiche, ma mai troppo da andare ad ostacolarne l’utilizzo.

Ad aria compressa

Le forbici per potatura ad aria compressa sono quelle più adatte nella potatura degli ulivi.

Questo modello è conosciuto anche con il nome di forbici pneumatiche. Hanno lo svantaggio di essere piuttosto rumorose rispetto ai modelli elettrici, perché necessitano, per funzionare, di un compressore o della trattrice o, al limite, di un motocompressore di tipo portatile.

Dal momento in cui il loro utilizzo principale è con alberi da frutto, che prevede di doverli utilizzare anche in alto, queste forbici possono essere allungate attraverso manici telescopici. Permettono di tagliare velocemente i rami, infatti ad esempio ci sono modelli che eseguono fino a 3 tagli al secondo.

Il consumo di aria si valuta con il numero di litri di aria usati al minuto e la pressione si misura in bar.

Per olivo

Per la potatura degli olivi c’è bisogno di utilizzare delle forbici adatte allo scopo.

Nel caso in cui tu preferisca evitare l’uso di prodotti elettrici, si possono scegliere le forbici manuali, dette troncarami, che si caratterizzano per manici lunghi tra i 40 e gli 80 cm. che permettono di entrare in modo ottimale all’interno della vegetazione.

Ci sono poi anche dei prodotti elettrici che possono essere utilizzati per potare gli olivi, che permettono di ottenere tagli più netti. Si tratta delle seghe elettriche a movimento rotante o alternativo, che vanno a imitare il movimento di un seghetto manuale.

La scelta tra un modello o l’altro è vincolata anche alla quantità di alberi che avrai la necessità di potare.

A doppio taglio

Le forbici a doppio taglio sono una via di mezzo tra quelle classiche e i modelli a cricchetto.

Si caratterizzano per la convergenza delle loro lame che, al momento del taglio, permettono di praticarlo in modo netto.

È un prodotto che si adatta bene a chi è già esperto in potatura e che ha anche una discreta forza nelle mani. Ottenendo un taglio netto sarà possibile facilitare la cicatrizzazione delle piante.

Ciò le rende adatte da essere usate con piante da frutto, ornamentali, nei vivai e per interventi minori sugli olivi. Alcuni viticoltori ne consigliano l’uso, ma per la vite si ottengono risultati migliori con le forbici a lama curva.

Ad incudine

Tra le varie tipologie di forbici per la potatura ci sono anche quelle ad incudine.

Questi prodotti si caratterizzano per la presenza di lame che permettono di ottenere un taglio dritto, del tutto simile a quello che si otterrebbe utilizzando un coltello che preme su di un tagliere.

Visto il tipo di taglio non se ne consiglia l’uso sui rami vivi, ma piuttosto è preferibile utilizzarle sui rami morti.

Bypass

Le forbici per potatura bypass sono quelle maggiormente consigliate se hai intenzione di utilizzarle su di una pianta, per tagliare un ramo vivo.

Le loro lame, che si presentano come ricurve, al momento del taglio, si posizionano in modo tale da garantire la stabilità del ramo. Quelle che hanno lame più corte sono quelle che permettono di ottenere tagli più precisi, rispetto a quelle più lunghe.

Si tratta del modello più conosciuto e più diffuso in commercio.

Manutenzione e affilatura delle forbici da potatura

Per avere sempre delle forbici per potatura efficienti è opportuno seguire delle regole precise.

Infatti quando le lame inizieranno a tagliare male questo potrebbe andare a creare dei danni alle tue piante. Qui di seguito troverai qualche informazione che ti sarà utile per poter utilizzare al meglio le tue forbici e per lungo periodo di tempo.

  1. Per prima cosa ricordati di pulirle sempre dopo l’uso. Saranno sufficienti acqua e sapone. Non lasciare le lame umide, ma asciugale e usa una paglietta in acciaio per eliminare tracce di ruggine
  2. Per affilare le lame devi usare una morsa da banco, per posizionarle salde sul tavolo e degli occhiali e dei guanti per salvaguardare mani e occhi. Usa adesso la pietra diamantata per affilarle, controllando di mantenere sempre corretta l’angolazione
  3. Dopo 10, 20 colpi la lama dovrebbe essere affilata.
  4. Una volta affilate le lame passa su queste un panno morbido dove avrai applicato dell’olio di lino
  5. Per le rifiniture metti le forbici sul tavolo e passa la pietra diamantata un paio di volte sulla loro superficie. In questo modo il bordo resterà tagliente e passerà più tempo prima che si renda di nuovo necessaria la loro affilatura.