Qual è il miglior cuscino antidecubito? – Recensioni, opinioni, guida e prezzo del 2019

Cura della Persona

cuscino antidecubitoLa popolazione italiana sta diventando sempre più anziana.

Spesso nelle famiglie è presente un soggetto che non si riesce più a muovere o si muove poco.

In queste condizioni è facile che possano comparire delle piaghe da decubito, che possono portare con loro problemi ben più gravi. Per evitare che compaiono è possibile utilizzare un cuscino antidecubito, che potrai trovare facilmente nei negozi che vendono articoli sanitari, ma anche online.

Ce ne saranno vari modelli e dai prezzi diversi tra loro, tra cui scegliere quello che sarà il più adatto alle esigenze della persona che andrà ad utilizzarlo.

Di seguito potrai scegliere il miglior cuscino antidecubito che fa per te su Amazon.

Bestseller No. 2
CUSCINO ANTIDECUBITO PROFESSIONALE (CERTIFICATO) MEMORY IN...
54 Recensioni
CUSCINO ANTIDECUBITO PROFESSIONALE (CERTIFICATO) MEMORY IN...
  • DISPOSITIVO ANTIDECUBITO PROFESSIONALE FORMATO DA DUE STRATI IN...
  • RIVESTIMENTO IN LYCRA TRASPIRANTE ANALLERGICO CON CHIUSURA A ZIP E...
SaleBestseller No. 3
Cuscino con gel ortopedico terapeutico Supportiback - Cuscino per...
476 Recensioni
Cuscino con gel ortopedico terapeutico Supportiback - Cuscino per...
  • ALLEVIA LA PRESSIONE DOVUNQUE TI SIEDI: i profili favoriscono...
  • RIMANI FRESCO E COMODO TUTTO IL GIORNO: La maggior parte dei cuscini...
SaleBestseller No. 4
Cuscino Antidecubito per Sedia a Rotelle .in Memory ORIGINALE...
10 Recensioni
Cuscino Antidecubito per Sedia a Rotelle .in Memory ORIGINALE...
  • Cuscino per sedia a rotelle , per ufficio , per anziani
  • Alta densità e massima resistenza 30kg al m3 di poliuretano espanso e...
SaleBestseller No. 6
MYCARBON Cuscino Antidecubito per Sedia a Rotelle in Gel...
27 Recensioni
MYCARBON Cuscino Antidecubito per Sedia a Rotelle in Gel...
  • Traspiranza Migliorata - Diverso dal cuscino tradizionale, il cuscino...
  • Disegno Ergonomico - Al centro del cuscino coccige c'è uno spazio...
SaleBestseller No. 7
Bonmedico Cuscino Antidecubito, Cuscino Ortopedico, Cuscino...
729 Recensioni
Bonmedico Cuscino Antidecubito, Cuscino Ortopedico, Cuscino...
  • ALLEVIA IL DOLORE: Il nostro cuscino da ufficio è in grado di...
  • ALTA TECNOLOGIA: Ibrido innovativo in gel e memory foam. Il design...

Come scegliere un cuscino antidecubito?

Per aiutarti nel fare la scelta corretta del cuscino antidecubito più adatto per le tue esigenze, ci sono da valutare vari aspetti.

I più importanti sono quelli legati al peso della persona che andrà ad utilizzarlo, alla sua postura, alla temperatura dell’ambiente ad alla causa che ha portato all’immobilità.

Peso della persona

Il peso della persona per la quale stai cercando il cuscino, andrà ad influenzarne la scelta.

Infatti gli individui dalla corporatura massiccia avranno bisogno di utilizzare prodotti con una discreta densità, come ad esempio i cuscini realizzati in gel. Per i soggetti magri, è invece consigliato l’uso di cuscini alti e dalla forma anatomica, per migliorare la distribuzione del peso e far sì che le ossa non tocchino direttamente la base della seduta.

Postura

Non sempre chi è costretto a letto o su di una carrozzina mantiene una corretta postura.

È in questi casi infatti che dovrai far ricorso a cuscini particolari, che permettano una corretta distribuzione del peso del soggetto ed evitino così che si vadano a presentare le piaghe da decubito.

Di solito si tratta di prodotti che presentano una struttura multistrato e dotati di supporti personalizzati, che cambiano da soggetto a soggetto. Chiedi consiglio al medico su quello che sia i prodotto più adatto da acquistare.

Temperatura dell’ambiente

La temperatura ambientale è un fattore importante da valutare, quando andrai a scegliere il cuscino con funzione antidecubito.

Ci sono infatti dei materiali che non permettono alla pelle di respirare in modo adeguato, come ad esempio quelli plastici. È quindi opportuno non utilizzarli per rivestire il cuscino.

Per andare ad eliminare il calore del corpo sono infatti consigliati i modelli riempiti ad aria o ad acqua e al limite quelli in gel. Ti sconsiglio invece quelli in gommapiuma perché si scaldano molto velocemente.

Tipo di immobilità

Le persone possono essere obbligate a letto per vari motivi.

Questo aspetto ne andrà ad influenzare anche il movimento, infatti ci saranno soggetti che riusciranno a sollevarsi un po’ o a cambiare posizione da soli, mentre altri che non riusciranno a farlo nel modo più assoluto.

In questo caso è opportuno andare a posizionare sotto il loro corpo dei cuscini ad aria o multistrato.

Persona incontinente

Chi ha grossi problemi di movimento spesso ne ha anche legati all’incontinenza.

Proprio per questo motivo la maggior parte dei cuscini antidecubito hanno, nella loro struttura, un lato realizzato con materiali impermeabili.

A sua volta, questo è poi rivestito di tessuto, per evitare che si verifichino problemi di traspirazione alla pelle che potrebbero favorire il rischio che si presentino le piaghe.

Il materiale impermeabile ti permetterà di impedire che l’urina possa andare a infiltrarsi nella struttura del cuscino, andando così a macchiarlo ed a rovinarlo.

Tempo trascorso seduti

Stare seduti nella stessa posizione per molto tempo non è per niente salutare.

Infatti la pressione si va a distribuire in modo non omogeneo, a meno che non si vada ad utilizzare i cuscini antidecubito. Questo dovrà avere discrete capacità tecniche per poter andare a distribuire nel modo migliore possibile il peso.

Ti consiglio di scegliere, in questo caso, un modello tra quelli ad aria, ad acqua o in gel.

Le tipologie in commercio

Per riattivare la circolazione è opportuno andare a cambiare posizione almeno ogni due ore.

Quando questa operazione diventa difficile da fare si fa ricorso ai cuscini antidecubito.

In commercio ne troverai diverse versioni, adatte a scopi tra loro diversi. Ci sono infatti quelli studiati per essere utilizzati per chi è sulla sedia a rotelle, ma ci sono poi le versioni in gel, aria o in gommapiuma.

Ce ne sono anche di varianti ad acqua e quelle in fibra cava.

In gel

Utilizzando il gel di silicone o quello di uretano si possono realizzare dei cuscini antidecubito.

Grazie alla consistenza del materiale utilizzato avrai una buona sensazione di stabilità e allo stesso tempo non avvertirai cambi di temperatura standovi seduto sopra.

Si adattano bene a chi ha piaghe che sono diventate scarsamente sensibili e che quindi hanno necessità di un cuscino che garantisca stabilità; infatti questi cuscini hanno una forma anatomica, che impedirà a chi vi starà seduto sopra di scivolare.

Ad aria

Un’altra versione di cuscino molto utilizzata per prevenire le piaghe da decubito sono quelle ad aria.

Si tratta di prodotti che hanno una fodera interna, che deve essere gonfiata con dell’aria per poter permettere l’uso del cuscino. Potrai farlo utilizzando una apposita pompa. Si tratta di un prodotto consigliato a chi necessità di un ausilio molto leggero.

In commercio ne troverai molte varianti tra le quali scegliere.

In gommapiuma

Anche la gommapiuma può essere utilizzata per realizzare un cuscino per chi soffre di piaghe da decubito.

Si tratta di gommapiuma ad alta densità, che verrà lavorata in modo tale da far sì che nella sua parte superiore ci siano più elementi uniti tra di loro.

La superficie di appoggio sarà ampia, cosa questa che renderà possibile una migliore distribuzione del peso.

Si tratta del modello consigliato a chi è moderatamente esposto alla possibilità che si formino le piaghe e che ha bisogno di un supporto leggero.

In fibra cava

Una versione particolare di cuscino è quella a fibra cava.

Si tratta di prodotti con un imbottitura in fibre sintetiche cave, rivestite in silicone. Sono leggeri e tendono ad assumere quella che è la temperatura corporea e non quella dell’ambiente.

Si lavano facilmente e hanno una fodera esterna quasi sempre impermeabile. Tornano alla loro forma originale in modo semplice, anche dopo essere stati sottoposti a grandi pressioni.

Ad acqua

Per riempire i cuscini antidecubito può essere utilizzata anche dell’acqua.

È la loro fodera interna quella che dovrai riempire con acqua, mentre una fodera esterna garantirà invece una corretta traspirazione. Permetterà di avere una sensazione di fresco a chi andrà ad utilizzarli. Si adattano bene infatti alle esigenze di chi è particolarmente sensibile al caldo. Si lavano facilmente.

Cuscino per sedia a rotelle

I cuscini antidecubito per carrozzina sono un accessorio importante.

Infatti chi è costretto a utilizzare la sedia a rotelle dovrà cercare di mantenere una postura che sia il più corretta possibile, mantenendo la corretta angolazione delle articolazioni.

Inoltre permette di ridurre le vibrazioni e i colpi che si verificano quando la carrozzina si muoverà su terreni sconnessi. Infine renderanno più comoda la posizione di chi si troverà seduto sulla sedia a rotelle.

Ciambella antidecubito

Una variante al cuscino è offerta dalla ciambella antidecubito.

Si tratta di un prodotto leggermente diverso, infatti non ha una forma piena, come i modelli classici, ma presenta al suo centro un foro. Questo tipo di prodotti è consigliato particolarmente per i soggetti che lo utilizzeranno per la carrozzina, perché permette una buona circolazione dell’aria.

Ce ne sono realizzate in fibra cava e gonfiabili, tra i quali potrai andare a cercare quello che è il prodotto che meglio incontra le tue esigenze.

Quanto costa un cuscino antidecubito?

Il prezzo del cuscino per prevenire e proteggere le piaghe da decubito, può avere vari prezzi.

Ce ne sono infatti di versioni piuttosto economiche, come ad esempio quelle gonfiabili che non presentano particolari fodere e ce ne sono poi di versioni più costose, come quelle in fibra cava. Visto l’uso che andrai a farne ti consiglio di non fare troppa economia, ma di andare a scegliere un prodotto che funzioni davvero.

Cosa sono le piaghe da decubito?

Le piaghe da decubito sono uno dei maggiori nemici di chi si trova ad avere seri problemi di movimento.

Si tratta infatti di ulcere o lesioni da pressione, che si vengono a presentare a causa di una pressione ripetuta su di una stessa zona del corpo, che va ad interrompere il corretto flusso sanguigno.

Le zone che ne vengono maggiormente colpite sono le natiche, ma anche le cosce ed i talloni, che, stando a diretto contatto per molto tempo con la superficie del letto, non vengono irrorate correttamente dal sangue e quindi muoiono.

Sono lesioni che si presentano e peggiorano in modo molto veloce e per questo ne va evitata, per quanto si può, la formazione.

Quali sono le parti del corpo più colpite?

La parola decubito viene riferita a persone che sono obbligate a letto.

Le piaghe che ne riprendono in nome colpiscono anche chi è immobilizzato sulla sedia a rotelle. Le zone che vengono maggiormente colpite dalle piaghe sono quelle che si trovano quindi a diretto contatto con il letto o la superficie della carrozzina, quindi le natiche, ma anche le cosce e i talloni.

Per chi sta in sedia a rotelle il rischio maggiore si avrà anche nella zona dell’osso sacro, tra le scapole e nell’area che si trova intorno alla colonna vertebrale o sul retro di braccia e gambe. Oltre che le tre zone indicate prima, per chi è a letto, sono a rischio anche la nuca, i margini delle orecchie, le spalle e la zona intorno all’osso sacro.

Come prevenire le piaghe da decubito

Il modo migliore per cercare di prevenire le piaghe è quello di utilizzare un cuscino antidecubito.

Infatti sia per evitare che le piaghe si formino, ma anche per lenire quelle che sono presenti è fondamentale andare ad eliminare la pressione sulla zona colpita.

Nel caso in cui sia possibile è opportuno cambiare posizione almeno ogni 15 minuti, per chi è in carrozzina, o ogni due ore per chi è obbligato a letto. Nel caso in cui questo non sia possibile, neppure con un aiuto, allora è meglio ricorrere agli appositi cuscini.

La scelta di quale prendere varierà in base alla tua costituzione, al  grado di mobilità, ma anche dal grado di gravità di eventuali lesioni presenti.