Qual è il miglior cavalletto da pittore? – Recensioni, opinioni, guida e prezzo del 2019

Fai Da Te & Tempo Libero

cavalletto da pittoreLa pittura è un’arte che ti permette di esprimere la tua creatività rilassandoti.

L’equipaggiamento di ogni pittore deve comprendere, oltre che colori, pennelli, tavolozza e tela, anche un cavalletto da pittore.

Sarà questo l’indispensabile accessorio per poter poggiare la tela e dipingere posizionandola dove la luce è migliore.

Oltre che per dipingere potrai utilizzare questo oggetto anche per esporre le tue opere, usando così qualcosa di alternativo alla classica cornice.

In commercio ne troverai molti, di dimensioni più o meno grandi e di materiali più o meno qualitativamente alti. Avrai soltanto l’imbarazzo della scelta di quale cavalletto per dipingere scegliere.

Di seguito potrai scegliere il miglior cavalletto da pittore che fa per te su Amazon.

Bestseller No. 1
Artina Cavalletto pittura da campagna Malaga per artisti pittori...
87 Recensioni
Artina Cavalletto pittura da campagna Malaga per artisti pittori...
  • CAVALLETTO PER PITTURA CON FUNZIONE RICHIUDIBILE Malaga è il...
  • STABILE CON PIEDINI ANTISCIVOLO Comodi piedini di gomma inclusi nella...
Bestseller No. 3
Artina Kit Pittura Milano con cavalletto da Tavolo Tela pittorica...
54 Recensioni
Artina Kit Pittura Milano con cavalletto da Tavolo Tela pittorica...
  • SET DI PITTURA PER ARTISTI E PRINCIPIANTI Un kit per artisti...
  • IDEA REGALO CREATIVA E ORIGINALE A Natale o per compleanni,...
Bestseller No. 4
Artina Set pittura in valigetta Florenz 28 unità: cassetta e...
150 Recensioni
Artina Set pittura in valigetta Florenz 28 unità: cassetta e...
  • KIT PER PITTURA CON 28 ARTICOLI Florenz è un originale set di...
  • CASSETTA-CAVALLETTO Grazie alla comoda cassetta integrata di...
Bestseller No. 5
TEKSHOPPING Cavalletto Treppiede per Dipingere Porta Menu per...
10 Recensioni
TEKSHOPPING Cavalletto Treppiede per Dipingere Porta Menu per...
  • Cavalletto treppiedi porta quadri,lavagne,tela da pittura,insegne...
  • Ottimo sostegno per chi ama la pittura,vuole pubblicizzare il proprio...
Bestseller No. 6
ohuhu Cavalletto da pittore,53 cm-167 cm, pieghevole, in...
29 Recensioni
ohuhu Cavalletto da pittore,53 cm-167 cm, pieghevole, in...
  • La presa in cima al cavalletto dotata di molle assicura le tele al...
  • Questo cavalletto in alluminio arriva con piedi regolabili, per...
SaleBestseller No. 7
Amazing Girl Cavalletto dipingere con Altezza Regolabile Stabile...
33 Recensioni
Amazing Girl Cavalletto dipingere con Altezza Regolabile Stabile...
  • applicazione: adatto per pittura acrilica, pittura a olio, acquerelli...
  • alta qualità: semplice, pratico e stabile. La robusta cavalletto è...

Caratteristiche del cavalletto da pittore

Un cavalletto per pittura, per essere un prodotto affidabile e che duri nel tempo, deve avere delle caratteristiche particolari, alle quali prestare attenzione al momento dell’acquisto.

È infatti fondamentale che questo sia stabile, robusto, facile da usare e regolabile. Andando ad analizzare con attenzione questi aspetti sarai in grado di fare la scelta giusta per quelle che sono le tue esigenze.

Ricordati che anche i materiali utilizzati per crearlo sono altrettanto importanti.

Robustezza

Quando dipingi non è sempre detto che la tela sia leggera e quindi è opportuno scegliere un cavalletto robusto, che sia valido da utilizzare anche con supporti pesanti.

Infatti in caso di cavalletti realizzati con materiali non troppo solidi questi potrebbero muoversi o vibrare al minimo colpo e quindi andare ad influire su quella che sarà la precisione delle tue pennellate.

In pratica la stabilità è influenzata direttamente da quello che sarà il peso del cavalletto. I modelli più saldi, preferibili a quelli a 3 zampe, sono quelli a H, caratterizzati dalla presenza di 4 gambe collegate su di una base.

Nelle versioni più professionali presentano delle ruote che permettano di spostarli facilmente, quando se ne ha la necessità.

Regolabile

Un importante aspetto da controllare, al momento dell’acquisto di un cavalletto da pittore, è quello della possibilità di regolarlo.

Di solito nei modelli più economici questa opzione non è presente. Nelle versioni più di qualità ci sono vari angoli di regolazione; maggiore è il loro valore e migliore sarà la qualità del cavalletto.

Infatti, specie se ti troverai a lavorare con una tela di dimensioni classiche alle volte avrai necessità di raggiungere comodamente la parte in alto ed a volte quelle in basso, oppure ci saranno momenti in cui preferirai dipingere da seduto piuttosto che stando in piedi.

Anche il tipo di colore usato influenzerà l’angolo di inclinazione del cavalletto. Ad esempio chi dipinge con pastelli avrà necessità che la tela possa essere posizionata oltre la posizione verticale, per evitare che il colore cada sulle parti inferiori della sua opera.

Facilità d’uso

I cavalletti da pittore devono essere facili da utilizzare.

Nella maggior parte dei modelli una vite ha lo scopo di tenere ferma la tela ed è necessario allentarla quando arriva il momento di sfilarla, ma nel farlo spesso c’è il rischio di rovesciare il vassoio per la raccolta del colore.

Ci sono poi i modelli a manovella, che però hanno lo svantaggio, nel caso in cui questa sia posizionata sul lato frontale, che se ci si dovesse sbattere contro si rischierebbe di farsi male.

Sono meglio quelli dove la manovella può essere ripiegata su se stessa, che in questo modo sarà meno sporgente.

Il materiale

La qualità di un buon cavalletto per pittore dipende anche dal materiale usato per realizzarlo.

Questi prodotti possono essere costruiti con alluminio o con legno. I secondi sono quelli più diffusi tra i veri artisti e possono essere costruiti usando legno di faggio o di olmo.

Il faggio ha come caratteristiche principali quelle di essere duro, elastico, di sopportare bene la curvatura, e ha una grande resistenza se compresso. Quando questi legni vengono usati per costruire i cavalletti vengono scelti con cura e sottoposti poi ad almeno due anni di stagionatura, per aumentarne la durezza.

Per garantire lunga vita al tuo cavalletto trattalo periodicamente con olio di lino, applicandolo con un panno umido.

I tipi di cavalletto per pittore

Per scegliere il modello giusto tra i cavalletti per dipingere, è fondamentale sapere quello che è lo scopo che ne andrai a fare.

Ci sono infatti in commercio cavalletti adatti a molte esigenze.

Ne troverai modelli da tavolo, da studio, da portare in campagna e di altri a lira, portatili o le pratiche valigette cavalletto. Sono prodotti molto diversi tra di loro, che vanno a ricoprire quelle che sono le esigenze che si possono presentare in diverse situazioni.

Da studio

Il modello di cavalletto per pittori più diffuso ed apprezzato è di sicuro quello da studio.

Si tratta di un modello che potrai posizionare anche a casa tua, posizionandolo con appoggio a terra. Questa tipologia di prodotto è concepita per essere posizionata fissa nella stessa collocazione, a meno che non sia fornito di ruote.

Nella quasi totalità dei casi presenta dei cassetti e dei ripiani dove poter poggiare i pennelli ed i colori. Le loro dimensioni sono piuttosto massicce, per garantirne la stabilità.

Permettono di inclinare il piano di appoggio, alle volte fino a farli diventare dei tavoli da disegno. Anche la mensola può essere spostata, nella maggior parte dei modelli, tramite un meccanismo a cremagliera.

Da tavolo

Un’alternativa al cavalletto da studio può essere quella del modello da posizionare su di un tavolo.

La base di appoggio per questa tipologia di prodotto è o un tavolo o un ripiano. La loro forma può essere varia, infatti non sono nient’altro che la trasposizione in piccolo dei modelli classici che poggiano a terra.

Ce ne sono infatti a leggio e di altri a lira, di altri ancora classici o di altri ancora a 4 zampe. Sono tutti modelli validi, ma sceglierne un modello anziché di un altro dipenderà fondamentalmente da quelle che sono le tue esigenze, ma anche i tuoi gusti.

Infatti ti ricordo che potrai usare il cavalletto anche per altri scopi, diversi rispetto a quello della pittura.

Da campagna

A prima vista la forma di questo cavalletto ricorda quella di un treppiedi per la macchina fotografica.

La sua caratteristica principale è la maneggevolezza, che ne permette l’apertura e la chiusura in modo semplice e veloce, da poter fare agevolmente anche quando si è all’aperto.

Le sue gambe sono telescopiche, quindi si possono regolare in altezza, e la sua angolazione è regolabile, sia in orizzontale che verticale. Nei modelli più completi può essere presente un blocchetto scorrevole, da utilizzare per poter dipingere in contemporanea due tele.

Dal momento in cui si tratta di prodotti che vengono usati fuori casa, vengono venduti dentro pratici astucci, che ne vanno a facilitare il trasporto e vanno a tutelarti da urti e danneggiamenti.

A lira

L’uso del cavalletto a lira è legato per lo più agli ambienti espositivi.

Si tratta infatti di una versione di cavalletto da pittore dalla forma elegante, ma che però poco si presta ad essere usato per dipingere, infatti al massimo viene utilizzato per la realizzazione di schizzi. Ciò è dovuto al fatto che non si tratta di oggetti molto stabili.

Per fissare la tela utilizza un sistema a cremagliera e permette anche una regolazione dell’inclinazione.

La loro forma elegante ed il fatto che sia disponibile anche in versione da tavolo, ne fanno un prodotto che viene usato spesso dai fotografi per esporre le loro opere, creando così un allestimento diverso rispetto a quello classico.

Cassette cavalletto

Un oggetto completo, da poter utilizzare in ogni luogo sono le cassette cavalletto.

La praticità di questi oggetti sta nel fatto che, sotto la cassetta potranno trovarsi delle gambe pieghevoli e telescopiche, che ti permetteranno di avere a disposizione addirittura di un cavalletto da campagna.

Spesso hanno portatela e cassettini dove poter riporre pennelli, colori ed ogni altra cosa ti servirà per dipingere.

Data la completezza e le dimensioni ridotte sono l’accessorio più amato dai pittori che amano dipingere fuori casa. Sono anche una idea regalo che potrà far felice un amico o un familiare che vuol imparare a dipingere o che già è un artista.

Portatile

I cavalletti portatili sono il prodotto più indicato sia a chi ha poco spazio per tenerli sempre montati nello spesso posto, ma anche a chi ha la necessità di utilizzarlo in vari luoghi e quindi deve chiuderlo e portarlo con se di continuo.

Proprio per questo motivo è importante che si tratti di oggetti che possono essere aperti e richiusi in modo semplice e veloce e le cui misure siano ridotte. Di solito sono venduti dentro delle borse, simili a quelle dei cavalletti per fotografi, per facilitarne il trasporto.

Per il resto non sono diversi dai modelli classici, infatti è possibile regolarne l’inclinazione. Anche in questo caso i materiali che possono essere utilizzati per la loro realizzazione sono il legno e l’alluminio.

Cavalletto da disegno per bambini

Anche i più piccoli amano l’arte ed in commercio si trova anche il cavalletto da pittore o meglio da disegno, per bambini.

Per i piccoli artisti esistono dei modelli di cavalletto del tutto simili a quelli dei grandi, che cioè possano essere regolati, anche in altezza, per poter seguire le fasi di crescita di tuo figlio.

Quelli più diffusi sono i classici modelli a lira, che in alcune varianti sono anche forniti di appoggio dove poter posizionare il contenitore con i pennelli ed i colori. Prodotti simili sono anche i cavalletti che presentano, al posto della tela, una lavagna o una superficie da colorare con pennarelli cancellabili.